Curiosità sugli animali

Da Cap2.
(Differenze fra le revisioni)
(Asino)
(LETTERA O)
Riga 346: Riga 346:
 
- L’orso bianco ha la pelle nera affinché  possa assorbire anche la più piccola quantità di calore che il sole riesce a fornire alle gelide latitudini polari dove l’animale vive.<br />
 
- L’orso bianco ha la pelle nera affinché  possa assorbire anche la più piccola quantità di calore che il sole riesce a fornire alle gelide latitudini polari dove l’animale vive.<br />
 
- L’orso polare ha un olfatto finissimo al punto di essere in grado di fiutare una foca a 30 Km di distanza.<br />
 
- L’orso polare ha un olfatto finissimo al punto di essere in grado di fiutare una foca a 30 Km di distanza.<br />
 +
 +
=== '''Ovipari''' ===
 +
Gli unici mammiferi che depongono le uova sono gli ornitorinchi e le echidne.<br />
  
 
== '''LETTERA P''' ==
 
== '''LETTERA P''' ==

Versione delle 21:12, 30 nov 2019

In queste pagine i lettori troveranno qualche curiosità sugli animali … ovviamente le pagine sono in continuo aggiornamento


Indice

Alce

- Fino al secolo XVIII era diffusa la convinzione che le corna del’alce fossero di legno.
- Le corna dell’alce sono così sensibili che l’animale può percepire una mosca che si posa su di esse.

Allocco

- Se qualcuno vi dice che ha visto un allocco, non si riferisce ad uno stupido. L’allocco è un rapace notturno molto efficiente che si è guadagnato l’immeritata fama di essere sciocco a causa dell’espressione sciocca che assumono i suoi occhi se viene investito da una luce diretta.
- L’allocco è un animale monogamo. All’età di un anno si unisce ad una compagna e con essa stabilisce un legame duraturo.

Allodola

L’allodola riesce a cantare in modo molto armonioso anche mentre vola.

Amazzoni

Oltre che le mitologiche donne guerriere, le amazzoni sono i comuni pappagalli domestici, di colore verde e molto dotati per la parola e per l’imitazione.

Ambio

L’ambio è una particolare andatura del cavallo che si ottiene quando l’animale muove contemporaneamente le zampe da uno stesso lato.

Anatra matta

Se qualcuno parla di anatra matta … non sta scherzando su un palmipede dal comportamento un po’ bizzarro … Anatra matta, infatti, è anche l’altro nome con cui sono chiamati i “fischioni” (Nome scientifico: Anas penelope).

Ape

- L’ape regina vive anche tre - quattro anni e depone dalle 2000 alle 3000 uova al giorno.
- In un secondo un'ape batte le ali fino a 200 volte, provocando il caratteristico ronzio.
– Si è calcolato che per produrre un chilo di miele, un’ape debba volare per circa 150.000 chilometri.

Aphrodita aculeata

L’Aphrodita aculeata, a dispetto del nome che richiama la dea della bellezza, non è certo un animale stupendo o grazioso; esso, infatti, è un verme marino ricoperto di setole che vive sepolto nella sabbia.

Aquila

L’aquila depone spesso due uova a covata. In molti casi succede che l’aquilotto più robusto uccide il fratellino senza che i genitori intervengano.

Argonauta

Se catturate un “argonauta”, non significa che state sognando di vivere il mito greco della spedizione di nave Argo. L’argonauta, infatti, è un piccolo mollusco di cefalopodi che vive sia nel mar Mediterraneo sia nell’Oceano Atlantico.

Ariete inglese

Se vi viene incontro un ariete inglese … beh! Non è detto che dobbiate avere timore, anzi state tranquilli; l’ariete inglese, infatti, è una razza di conigli.

Arpia

Se qualcuno vi dice di aver visto un’arpia, non è detto che si riferisca ad una donna molto brutta o vi prenda in giro riferendosi ai famosi mostri mitologici. Le arpie, infatti, oltre ad essere i famosi mostri mitologici, sono aquile. L’Arpia è l’aquila più grande e più feroce di tutte, riconoscibile per lo strano ciuffo di piume sul capo. Vive ai margini delle foreste dell’America tropicale dove cattura scimmie.

Asino

- L’asino è il simbolo dei Democratici degli U.S.A.
- L’emione è un asino selvatico asiatico.

Averla

L'averla è un piccolo uccello che infilza col becco i piccoli animali (scarafaggi, insetti, ragni) di cui si nutre o, se più grandi (lucertole, rane, piccoli uccelli), li uccide con colpi di becco dietro la nuca. Spesso infilza le sue prede sulle spine per tenerle come deposito per tempi di magra.

LETTERA B

Baco da seta

Da un bozzolo di baco da seta si possono ottenere fino ad 1,5 KM di filo di seta.

Bardotto

Il bardotto è figlio di un cavallo che si accoppia con un’asina.

Basilisco

Il Basilisco, la piccola lucertola che vive nelle foreste del Sud America, muovendosi sulle zampe posteriori è capace di correre, anche molto velocemente, per circa 4,5 metri sulla superficie dell’acqua.

Bradipo

- Alcune specie di bradipo trascorrono dormendo (o almeno sonnecchiando) circa l’80% della loro esistenza.
– Al suolo il bradipo si sposta ad una velocità massima di 2,5 metri al minuto.

LETTERA C

Canguro

Alla nascita un piccolo di canguro rosso (il più grande marsupiale del mondo) pesa un paio di grammi ed è lungo circa 2,5 cm.

Cani

- I cani hanno 42 denti: 20 nella mascella superiore e 22 in quella inferiore.

- I cani quando sono intimoriti o impauriti abbassano la coda tra le gambe (da qui il detto "mettersi la coda tra le gambe") perché in questo modo cercano di nascondere il loro caratteristico odore ed evitare così di essere identificati a causa di quello.
E’ un po’ come coloro che si nascondono la faccia tra le mani per non farsi riconoscere.

- Il cane di Topolino, l’eroe dei fumetti di Walt Disney, si chiama Pluto.

- Il cane di Ulisse, l’eroe greco protagonista dell’Odissea, si chiamava Argo.

- Il chihuahua, cane di origine messicana, normalmente non supera i 3 kg di peso ed i 23 centimetri di altezza.

- Nella Bibbia il cane è nominato circa 40 volte.

- Quando Maria Stuarda (Linlithgow, 8.12.1542 – Fotheringhay, 8.2.1587) fu giustiziata, il suo cagnolino la seguì fin sul patibolo nascosto sotto le ampie vesti della regina e il boia lo dovette allontanare con la forza.

Capibara

Se qualcuno vi dice di aver visto un capibara … beh! Non crediate che sia per forza ritornando da un funerale. Il capibara (Hydrochoeris hydrochaeris), infatti, è il più grande roditore esistente e può raggiungere il peso di 65 chilogrammi.
Questo animale vive in branchi, in riva ai fiumi e ai laghi ed in genere nelle zone umide e acquitrinose del Sud America ed è oggetto di caccia per la sua carne.
Il capibara, tra l’altro, in Venezuela è la tipica pietanza della Quaresima perché in passato la Chiesa ne ammetteva il consumo anche nei “giorni di magro” (ossia il venerdì e gli altri giorni in cui è proibito mangiare carne).

Capodoglio

Il capodoglio è il mammifero che riesce a trattenere più a lungo il fiato sott’acqua: questo animale riesce a stare in apnea sott’acqua per più di un’ora.

Caravella portoghese

Se qualcuno sta parlando di “caravella portoghese” non è detto che parli di navi o imbarcazioni. La “caravella portoghese” (Physalia phisalis) è un celenterato spesso scambiato per una grande medusa che possiede cellule uticanti che provoca nell’uomo un vivo dolore che può durare per molte ore.

Cardinale rosso

Se qualcuno vi dice che ha visto un bel cardinale rosso volare (o con le ali aperte) non vi sta prendendo in giro; il “cardinale rosso” (cardinalis cardinalis, chiamato anche “cardinale della Virginia!), infatti, è un uccello che vive lungo la costa atlantica dell’America del Nord, nelle zone di confine tra U.S.A. e Messico ed è stato portato nelle Bermude, nelle Hawai e in California.

Cavaliere d’Italia

Se qualcuno dice di aver visto un Cavaliere d’Italia, forse non sta parlando di decorati: il cavaliere d’Italia è un uccello di palude dalle zampe rosse.

Cavalletta

Con un solo salto una cavalletta riesce a coprire una distanza pari a circa 20 volte la lunghezza del suo corpo.

Cavalli

- Il cavallo domestico vive in media tra i 25 ed i 30 anni; qualche esemplare arriva anche ai 40 anni. Il record (registrato nel XIX secolo, ma senza le certificazioni odierne) è di ben 62 anni.
- Il cavallo amico di Topolino, eroe dei fumetti, si chiama Orazio.
- il cavallo da guerra di Napoleone Bonaparte si chiamava Marengo; tale nome gli fu dato in ricordo della battaglia vinta da Napoleone a Marengo il 14 giugno 1800 contro gli austriaci.
- Il grande storico latino Svetonio affermava che il cavallo di Giulio Cesare aveva gli zoccoli divisi in cinque parti che sembravano dita di piedi umani.
- Il mustang è un cavallo selvatico che vive negli Stati Uniti.

Cernia

Le cernie, nei primi anni di vita, sono solitamente di sesso femminile in quanto nascono femmine e solo successivamente, a mano a mano che si sviluppano, questi animali diventano maschi.

Certosino

Se qualcuno vi dice che gli piacciono i certosini … non lasciatevi ingannare. Il certosino, oltre che un monaco, è un gatto domestico originario della Francia ed un cavallo da sella e da tiro leggero originario della Spagna.

Cervo

Siccome ha le corna simili ad alberi e che si rinnovano periodicamente, in passato il cervo era considerato un simbolo del corso del tempo e della rinascita.

Cervo volante

Il cervo volante non è certo un mammifero dotato di ali o un animale delle fiabe, bensì uno dei più grossi coleotteri d’Europa, diffuso anche in Italia.

Chiocciole

1) Le chiocciole depongono le uova e le chioccioline nascono già con la conchiglia. Esse sono si nutrono di vegetali, ma alcune sono anche carnivore e altre addirittura onnivore.
2) Il più grosso gasteropode di terra è la chiocciola gigante africana che può arrivare a pesare fino a nove etti.

Cicala

- La cicala simboleggia l’imprevidenza.
- Le cicale cantano soltanto di giorno e solo nelle ore più calde della giornata.
- Solo le cicale maschio friniscono e non le femmine (come qualche maschilista potrebbe pensare).

Cinghiale

Il cinghiale ha una vista debole compensata da un olfatto e da un udito molto sensibili.

Coccodrillo

- Gli antichi, stando a quanto si legge in Apuleio, ritenevano che i coccodrilli non avessero la lingua.
- Il coccodrillo ha più di 100 denti che quando cadono gli ricrescono.

Colibrì

Il colibrì (detto uccello mosca) è l’uccello più piccolo del mondo.

Conchiglia di San Giacomo

Se qualcuno vi dice che gli piacciono le “conchiglie di San Giacomo”, non è un fanatico religioso.
La "conchiglia di San Giacomo" è un molluschi bivalve (Nome scientifico Pecten jacobaeus) conosciuto anche come “capasanta” e “pettine di mare”.

Corvi

I corvi hanno un grande rispetto a proposito dei nidi; chi ruba materiale dal nido altrui, rischia di essere ucciso dai compagni.

Cuculo

Il cuculo depone le uova nel nido degli altri uccelli.

LETTERA D

Damigella di Numidia

Se qualcuno vi dice che gli piace la “Damigella di Numidia", non significa che è innamorato di una ragazza dell’Algeria (nazione corrispondente appunto all’antica Numidia).
La “Damigella di Numidia” (Anthropoides Virgo) è un uccello più piccolo ed elegante della gru che vive nell’Europa meridionale, nell’Asia centrale e nell’Africa Settentrionale.

Delfino

Il delfino ha un udito così fine che sente i rumori fino a 20 Km di distanza.

Dente di cane

Se qualcuno tornando dal mare vi dice che ha visto un dente di cane … probabilmente non si riferisce al miglior amico dell’uomo. “Dente di cane” è il nome del “Balanus perforatus”, un crostaceo marino la cui dimensione varia da 1 a 5 cm..

Diavolo della Tasmania

Se qualcuno vi dice di aver visto un “diavolo della Tasmania” … potrebbe non essere un paranormale e probabilmente vi ha detto la verità.
Il “diavolo di Tasmania” (detto anche “diavolo orsino”), infatti, è un marsupiale australiano della famiglia dei Dasiuridi, che caccia anche di notte. Attualmente è a rischio di estinzione.

Dolly

La pecora Dolly, il primo mammifero nato il 5 luglio 1996 grazie alla clonazione, muore il 14 febbraio 2003.

LETTERA E

Effimera

L’insetto chiamato Effimera (o Efemera) si è ben guadagnato il nome.
Se sotto forma di larva vive due o tre anni, appena raggiunge lo stadio adulto, questo insetto vive pochissimo ed alcune specie addirittura meno di un’ora.

Elefante

- Da quanto si legge nella Bibbia, Antioco V Eupatore (re di Siria dal 163 al 161 a.C.) invase la Giudea avendo con sé molti elefanti. Prima di ogni battaglia i soldati davano da bere agli animali succo di more e di uva per far si che essi si ubriacassero e caricassero i nemici con maggiore veemenza.
- Un elefante appena nato pesa circa 120 Kg ed è alto 90 cm..
- Gli elefanti sono gli unici animali a non essere in grado di saltare.
- L'elefante percepisce i rumori anche con le zampe in quanto queste sono molto sensibili alle vibrazioni provenienti dal suolo. Gli elefanti sfruttano questa loro caratteristica per comunicare tra loro anche a grandi distanze. In pratica si comportano come i pellerossa del Far West che, poggiando le orecchie al suolo, avvertivano l'arrivo del treno, delle mandrie di bisonti o dei soldati a cavallo.
- L’elefante africano maschio misura alla spalla tra i 3 ed i 4 metri e può superare il peso di 6 tonnellate.
- La coda dell’elefante indiano può raggiungere la lunghezza di un metro e mezzo e fa di questo animale il mammifero terrestre con la coda più lunga.
- Quando un’elefantessa muore, le sorelle maggiori si prendono cura dei loro fratelli più piccoli.

Emu

L’emu è un uccello simile allo struzzo, incapace di volare, ma ottimo corridore. Vive solo in Australia.

LETTERA F

Falco giocoliere

Il falco giocoliere è un rapace africano dal volo molto caratteristico cui deve il nome. Questo uccello per mantenersi in equilibrio batte le ali come se fosse un giocoliere.

Farfalle

Le farfalle percepiscono il senso del gusto grazie alle zampe.

Fenicotteri

I fenicotteri sono di colore erosa perché si nutrono di alghe e crostacei che sono ricchi di carotene, una proteina che conferisce il loro tipico colore rosa.

Fennec

Il fennec (detto anche volpe del deserto) è lungo appena 30 centimetri ed è il canide più piccolo del mondo. La cosa che lo rende ancor più esclusivo sono le orecchie, lunghe ben 15 centimetri.

Forbicina

Un tempo si credeva che la forbicina (nome scientifico furficula auricularia), insetto dall’addome munito di due appendici arcuate, entrasse nelle orecchie delle persone e raggiungesse il cervello con effetti devastanti.

Fratino

Se qualcuno i dice che ha visto un fratino volare … tranquilli … non avete a che fare con un esaltato o un visionario. Il fratino (Charadrius alexandrinus) è un piccolo trampoliere che vive sulle spiagge italiane, ma che si ravvisa anche sulle coste di altri paesi europei, come pure in Africa e in Asia.

Fregata

Oltre che essere una nave da guerra, la fregata è anche un uccello marino.
Sua caratteristica è quella di aspettare che un altro uccello catturi un pesce per poi dargli fastidio fino a farglielo cadere dal becco ed afferrarlo repentinamente (praticamente glielo "frega").
.

LETTERA G

Galli e galline

- I galli emettono dodici suoni diversi per indicare il loro stato d’animo. Le galline, invece, ne possono emettere tredici.
- Le zampe della gallina hanno quattro dita: tre rivolte in avanti, una all’indietro.

Gattopardo

Il gattopardo è l’unico felino a non avere le unghie retrattili.

Gattuccio

A dispetto del nome, il gattuccio non è un simpatico micino, ma un piccolo squalo comune nel Mar Mediterraneo.

Geco

Il geco è un piccolo rettile innocuo per l’uomo e utilissimo perché si nutre di insetti; a volte, attratto dalla luce artificiale, entra pure nelle case. Esso è detto "tarantola dei muri" per via delle zampe che gli consentono di rimanere attaccato ad ogni superficie come un ragno.

Geco dalla coda piatta

Il geco dalla coda piatta (Uroplatus fimbriatus) che vive nel Madagascar ha 169 denti nella mascella superiore e 148 in quella inferiore ed è, pertanto, l’animale terrestre con il maggior numero di denti.

Ghepardo

Le unghie del ghepardo, a differenza di quelle degli altri felini, non sono del tutto retrattili.

Ghiro

Il ghiro resta in letargo fino a sei mesi.

Gibbone

Il gibbone è una scimmia molto socievole al punto che a volte abbraccia chi gli offre da mangiare.

Gigante di Fiandra

Il gigante di Fiandra non è per forza un corpulento abitante del Belgio … esiste infatti una razza di conigli chiamata “gigante di Fiandra”.

Gipeto

Il gipeto, uno dei più grandi e rari avvoltoi d’Europa, diffuso nelle regioni montuose d’Africa, India e Tibet, si nutre principalmente di carcasse di animali morti (cioè è un necrofago).

Giraffa

- La giraffa è detta anche "camelopardo". Il suo nome scientifico, infatti, è appunto "giraffa camelopardalis".
- Il maschio adulto della giraffa è alto fino a 6 metri.

Gorilla

I gorilla mangiano con avidità il legno marcio. Questo dipende dal fatto che il loro organismo ha bisogno di sodio ed essi istintivamente hanno trovato il modo di procurarselo.

Granceola

La granceola è un crostaceo detto anche ragno di mare.

Grillo

Il grillo ascolta grazie alle zampe. Questo insetto, infatti, ha gli organi dell’udito sulle zampe anteriori.

Guardabuoi

Se qualcuno vi dice che ha visto un guardabuoi in volo ... non vi sta prendendo in giro. Il guardabuoi è un airone (nome scientifico Bubulcus ibis) che vive in Asia, Africa, America ed Europa, compresa l’Italia.

Gufo

- Per guardare di lato, il gufo non muove gli occhi, ma tutta la testa.
- Il gufo ha un udito così fine che riesce ad individuare le sue prede anche se nascoste nella neve.
- Gli occhi del gufo sono di colore arancione;

LETTERA I

Irco

Il maschio della capra si chiama irco.

LETTERA K

Kakapo

Il Kakapo, uno degli uccelli più longevi del mondo (vive fino a 95 anni), è un grosso pappagallo dalle abitudini notturne e incapace di volare; il kakapo vive in Nuova Zelanda, ma è in via di estinzione.

Kiwi

Il Kiwi, un uccello che vive solo un Nuova Zelanda, pur essendo grande come una gallina, depone uova che pesano circa 450 grammi.

LETTERA L

Lagotto

Se qualcuno vi dice che gli piacerebbe avere un “lagotto romagnolo” … non è detto che stia parlando di un luogo ameno, ma probabilmente è un amante dei funghi: il “lagotto romagnolo” (o semplicemente “Lagotto”) è una razza canina specializzata nella ricerca del tartufo.

Leone

Il ruggito di un leone può essere udito fino ad 8 (otto) chilometri di distanza.

Lingua blu

Se qualcuno vi dice che una pecora ha la “lingua blu”, non sta scherzando.
La “lingua blu” è una malattia che colpisce gli ovini e altri ruminanti domestici, ma non è trasmissibile agli uomini.

Lonza

La lonza (felino non ben identificato ... forse lince o leopardo o ghepardo) fu il primo animale che nella Divina Commedia ostacola il viaggio di Dante Alighieri nell’Inferno.

Luccio

Il luccio ha i denti anche sulla lingua e sul palato.

Lucertola

In passato si credeva che le lucertole si cibassero di sola rugiada e che non avessero la lingua. Per questo motivo la lucertola era anche ritenuta simbolo del silenzio.

LETTERA M

Maggiolino

Il maggiolino ha una vita da adulto di poche settimane, mentre la vita allo stato larvale dura circa 3 anni.

Maiale

- Il nome “maiale” deriva dal nome della dea “Maya” (madre di Mercurio e dea romana della fecondità), alla quale si soleva sacrificare una scrofa gravida affinché anche la terra fosse “gravida” di frutti.
- I maiali hanno più denti rispetto agli esseri umani, ovini e bovini che ne hanno 32. I maiali, infatti, hanno 44 denti: 12 incisivi, 4 canini, 16 premolari e 12 molari.
- I maiali impiegati nella ricerca dei tartufi riescono ad avvertire l’odore di essi anche se sono ad un metro sotto terra.
- I maiali possono correre ad una velocità massima di 18 Km orari.
– I lattonzoli sono i piccoli maiali nell’età in cui sono ancora allattati (ne nascono otto/nove ogni parto).
- Il maiale mamma si chiama “scrofa”.
- Il maiale padre, cioè il maiale non castrato e quindi addetto alla riproduzione, si chiama verro.
- Il maiale spesso è raffigurato accanto a Sant’Antonio Abate (festa 17 gennaio), santo protettore degli animali.
- L’osso del grugno del maiale si chiama “osso fossaiolo”.

Marmotta dell’Alaska

L’animale più dormiglione è la marmotta dell’Alaska, lo scoiattolo artico che può rimanere in letargo dai 6 ai 9 mesi all’anno.

Marmotte

Le marmotte trascorrono più di sei mesi l’anno in letargo. In questo periodo la loro temperatura corporea scende fino a 4,5 gradi centigradi e perdono circa metà del proprio peso.

Millepiedi

I millepiedi hanno due paia di zampe per ogni segmento del corpo, mentre i centopiedi un paio soltanto.

Mestolone

Se qualcuno vi dice che ha visto un bel mestolone non dovete pensare che sta uscendo da una cucina … il "mestolone", infatti, è un’anatra comune in Europa, Asia e in gran parte del Nord America.

Mocassino acquatico

Se qualcuno vi parla di “mocassino acquatico”, non dovete credere che si riferisce ad un tipo di ciabatta estiva. Il “mocassino acquatico” (detto anche “bocca di cotone”) è un serpente velenoso che vive nelle zone paludose del Nord America.

Moloch

Se qualcuno vi dice che ha visto un moloch … non dovete pensare che state parlando con un pagano idolatra. Il moloch, infatti, oltre che la divinità antica del Medio Oriente cui si sacrificano esseri umani, è un piccolo rettile (Moloch orridus della famiglia Agamidae), chiamato anche diavolo spinoso, che vive nei deserti australiani.

Mostro di Gita

Se qualcuno vi dice che ha paura del Mostro di Gita non è uno psicopatico e non ha tutti i torti … Il “mostro di Gita” è una grossa lucertola velenosa che vive tra gli U.S.A. ed il Messico (nome scientifico Heloderma suspectum).

Mulo

Il mulo è figlio di un asino che si accoppia con una cavalla.

LETTERA N

Naja

Se qualcuno vi dice che cercherà di evitare la naja, non è detto che sia un anti militarista: la “naja” infatti è un genere di serpente velenoso (alla quale appartengono i cobra) che vive in Asia ed il cui veleno è mortale per l’uomo.

LETTERA O

Okapi

L’okapi, il ruminante che vive in Africa, ha una lingua molto mobile e lunga circa mezzo metri con la quale si lecca addirittura le orecchie.

Orco marino

Se qualcuno vi dice che ha visto un orco marino, non è un mitomane o un pazzo. L’orco marino è una grande anatra marina all'ordine degli Anseriformi, che nidifica nelle regioni fredde dell’emisfero settentrionale.

Orgia

Se qualcuno vi dice che vorrebbe liberare l’Italia dalle orge … non è detto che vi stia parlando di sesso e che sia un candido. L’orgia (o bombice antico - nome scientifico: Orgyia antiqua) è un insetto parassita presente in tutta l’Italia e che vive soprattutto sulle piante di melo, pero, pesco, susino, ciliegio, albicocco e mandorlo, oltre che su rose, biancospini, querce e olmi.

Orso

In passato l’orso era considerato un simbolo dell’ira umana in quanto il suo dimenare le zampe per difendersi dalle api quando saccheggia un alveare era paragonato all’agitazione di chi è in preda all’ira.

Orso bianco (o orso polare)

- L’orso bianco ha la pelle nera affinché possa assorbire anche la più piccola quantità di calore che il sole riesce a fornire alle gelide latitudini polari dove l’animale vive.
- L’orso polare ha un olfatto finissimo al punto di essere in grado di fiutare una foca a 30 Km di distanza.

Ovipari

Gli unici mammiferi che depongono le uova sono gli ornitorinchi e le echidne.

LETTERA P

Passero Repubblicano

Se qualcuno vi vuol parlare del passero repubblicano, tranquilli … non intende parlare di politica o fare satira.
Il passero repubblicano (nome scientifico Philetairus socius) è un uccello che vive nell’Africa meridionale; ha il corpo somigliante al passero nostrano, ma ha abitudini sociali, alle quali deve il nome, del tutto diverse.

Pavone

Lo scrittore e naturalista Plinio il Vecchio sosteneva che in autunno il pavone perdesse le penne della coda che poi tornavano a crescergli in primavera, come i fiori con le piante.

Pellicano australiano

Il pellicano australiano ha il becco che può raggiungere il mezzo metro di lunghezza.


Seppie
Le seppie hanno tre cuori: due di essi pompano il sangue alle branchie ed il terzo lo pompa nei restanti organi del corpo.

Squalo volpe
Il pesce con la coda più lunga è lo “squalo volpe” (alopias vulpinus) della cui lunghezza totale di 6 metri, la metà è costituita dal lobo superiore della pinna caudale.

Pettazzurro

Il pettazzurro (nome scientifico Luscinia svecica) è un uccello passeriforme insettivoro che vive nel nord Europa e nell’Asia settentrionale. Il nome gli deriva dal fatto che il maschio presenta una macchia azzurra sulla gola e sul petto.

Picchio

Un picchio può arrivare a battere con il becco contro il tronco dell’albero circa 12 mila volte in una giornata, al ritmo di 20 colpi al secondo.

Pinguini

I pinguini sono capaci di riconoscere i propri piccoli in una colonia di migliaia di altri pinguini.

Pipistrelli

In Indonesia i pipistrelli sono usati nella lotta contro la malaria in quanto questi animali sono divoratori di zanzare al punto da distruggerne molto più di ogni altro mezzo, compreso i veleni. Per questo gli agricoltori li allevano in grotte ed anfratti.

Pulce d’acqua

La pulce d’acqua (chiamata anche dàfnia) a dispetto del nome, non è un insetto, ma un piccolo crostaceo che vive nelle acque dolci anche dell’Italia.

Pulci

Le pulci con un salto superano 200 volte la loro lunghezza.

Pulcinella di mare

Il pulcinella di mare è un uccello artico dal becco multicolore che nidifica sui litorali dell'Artide e dell'Atlantico settentrionale.

Lettera Q

Quagga

L’ultimo quagga, sottospecie di Zebra, morì nello zoo “Artis Magistra” di Amsterdam il 12 agosto 1882.

Lettera R

Ragni

Il ragno più pesante del mondo è la “Tarantola Golia” (nome scientifico “Theraphosa blondi”) che vive in Amazzonia e può arrivare a pesare fino a 170 grammi.

Rane

Le rane possono fare salti pari a più di 50 volte la lunghezza del proprio corpo.

Lettera S

Saettone

Nell’antica Grecia il saettone (nome scientifico Zamenis longissimus) era il serpente sacro al dio Esculapio ed infatti è conosciuto anche come “colubro di Esculapio”.

Scarabeo

- Ci sono vari tipi di scarabeo; abbiamo infatti lo scarabeo elefante, lo scarabeo Ercole, lo scarabeo Rinoceronte, lo scarabeo stercorario e lo scarabeo sacro.
Lo scarabeo era uno degli animali sacri agli antichi egizi.

Scarabeo rinoceronte

Lo scarabeo rinoceronte è in grado di trasportare pesi 850 volte superiori al proprio peso corporeo.

Scricciolo

Lo scricciolo è detto “forasiepe” per la sua abitudine di fare nidi in cespugli molto fitti lasciando alla vista solo piccoli aperture rotonde.


Sparviero

Lo sparviero maschio è molto più piccolo dello sparviero femmina: il suo peso è circa la metà di quello della compagna.

Stelle serpentine

Le stelle serpentine sono animali marini simili alle stelle marine, ma dotati di braccia cilindriche simili a serpenti.

Struzzo

Il guscio dell’uovo di struzzo ha lo spessore di un vaso di porcellana ed alcune popolazioni del Kalahari lo usano come recipiente per l’acqua.

Lettera T

Talpa

In un normale terreno, una talpa riesce a scavare una galleria di 3 (tre) metri in soli 10 minuti.

Tarli

Il ticchettio prodotto dai tarli nel legno, a differenza di quanto si pensa normalmente, non è provocato dal rumore del legno da essi roso, ma si tratta del richiamo tra due tarli di sesso diverso.

Tartaruga del deserto

La tartaruga del deserto (Gopherus agassizii) che vive negli Stati Uniti e nel Messico, può stare anche un anno senza bere acqua.

Termiti

- Le termiti hanno una organizzazione sociale uguale a quelle delle api con un re ed una regina (che hanno il solo compito di riprodursi) e da operaie e soldati per la costruzione e difesa dei nidi oltre che per la protezione di re e regina con relativa prole. La regina di una colonia di termiti, dal canto suo, da quando inizia le sue funzioni fino alla morte, depone circa 30.000 uova in 24 ore, ossia più di 20 al minuto.

- In alcune specie di termiti, la regina può deporre fino a 86.000 (ottantaseimila) uova.
- Le termiti soldato sono munite di grosse mandibole che impediscono loro di nutrirsi da sole e pertanto vengono imboccate dalle operaie.

Tigri

1) I tigrotti sono tra i cuccioli più coccolati del mondo animale: essi restano con i genitori fino all’età di 3 anni e mezzo.
2) Se ad una tigre si radesse tutto il pelo, si vedrebbe il disegno delle strisce sulla pelle.

Triglia

- Il nome “triglia” gli deriva dal verbo dal greco “trizein” che significare “emettere grugniti”, perché dopo essere pescato questo pesce sembra grugnire.

- La triglia era molto pregiata anche nell’antica Roma ed era il pesce preferito di Teodora, moglie dell’imperatore bizantino Giustiniano I il Grande (VI secolo).
- Nell’antica Grecia la triglia era ritenuta afrodisiaca.

Lettera U

Uccello mosca

Il colibrì, per le sue dimensioni, è detto uccello mosca.

Uccelli tessitori

In Africa e in Asia sono diffusi dei volatili, chiamati “uccelli tessitori”. Il nome di questi animali è dovuto ai loro nidi dalle forme elaborate e complesse che ricavano da foglie fittamente intrecciate. La costruzione è opera dei maschi, mentre l’arredamento interno è compiti delle femmine.

Upupa

Per difendersi dai predatori, le upupe femmine ed i loro piccoli spruzzano sostanze liquide terribilmente maleodoranti contro i loro aggressori.

Lettera V

Vedova Nera

Se qualcuno vi dice di aver visto una vedova nera … non è detto che sia stato ad un funerale.
La "vedova nera" (Latrodectus mactans) è un ragno velenosissimo, anzi uno dei più velenosi del mondo distribuito soprattutto nel Nord e Centro America. Il nome di “vedova nera” probabilmente deriva dal fatto che spesso, una volta terminato l'accoppiamento, la femmina uccide il maschio.

Velocità

- Il ghepardo raggiunge la velocità di 110 Km orari;
- I maiali possono correre ad una velocità massima di 18 Km orari.
- il boa si sposta a 1,5 Km orari;
– Al suolo il bradipo si sposta ad una velocità massima di 2,5 metri al minuto.
- la lumaca avanza a 3 metri in un’ora.

Verro

Il verro è il maschio del maiale atto alla riproduzione.

Volpe del deserto

Se qualcuno vi dice di aver visto la “volpe del deserto”, non è detto che sia un matto o un reduce della 2^ Guerra Mondiale. “Volpe del deserto”, oltre che il soprannome del generale tedesco Erwin Rommel, è anche il nome con il quale è conosciuto il “fennec” una piccola volpe che abita nel deserto del Nord Africa.

LETTERA Z

Zanzare

A pungere sono solo le zanzare femmine in quanto il sangue serve loro perché contiene proteine utili allo sviluppo delle uova.


Torna a Curiosità sui personaggi oppure vai a Curiosità sui gatti

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti