Soprannomi M

Da Cap2.
(Differenze fra le revisioni)
(Mama Africa)
(Magnanino)
 
Riga 4: Riga 4:
 
Il Generale Fiorenzo Bava Beccaris dall’opinione pubblica fu soprannominato il '''Macellaio di Milano''' per aver represso la cosiddetta '''“rivolta degli stomaci”''' (nel maggio 1898) sparando con i cannoni sulla folla che protestava per l’aumento del pane.<br />  
 
Il Generale Fiorenzo Bava Beccaris dall’opinione pubblica fu soprannominato il '''Macellaio di Milano''' per aver represso la cosiddetta '''“rivolta degli stomaci”''' (nel maggio 1898) sparando con i cannoni sulla folla che protestava per l’aumento del pane.<br />  
 
=== '''Magnanino''' ===
 
=== '''Magnanino''' ===
Alfonso I re di Napoli (Medina del Campo, 1394 – Napoli, 27 giugno 1458) fu detto '''"il magnanimo"'''.<br />  
+
- '''Alfonso I''' re di Napoli (Medina del Campo, 1394 – Napoli, 27 giugno 1458) fu detto '''"il magnanimo"'''.<br />
 +
- L’imperatore del Brasile '''Pietro II''' (Rio de Janeiro, 2 dicembre 1825 – Parigi, 5 dicembre 1891) fu detto il '''Magnanimo'''.<br />
  
 
=== '''Magnifico''' ===
 
=== '''Magnifico''' ===

Versione attuale delle 22:14, 30 nov 2019

Gli autori presentano soprannomi di personaggi e appellativi di città, luoghi e altro inizianti con la lettera M.
Ovviamente sarà cura degli stessi aggiornare ed arricchire la pagina.

Indice

[modifica] Macellaio di Milano

Il Generale Fiorenzo Bava Beccaris dall’opinione pubblica fu soprannominato il Macellaio di Milano per aver represso la cosiddetta “rivolta degli stomaci” (nel maggio 1898) sparando con i cannoni sulla folla che protestava per l’aumento del pane.

[modifica] Magnanino

- Alfonso I re di Napoli (Medina del Campo, 1394 – Napoli, 27 giugno 1458) fu detto "il magnanimo".
- L’imperatore del Brasile Pietro II (Rio de Janeiro, 2 dicembre 1825 – Parigi, 5 dicembre 1891) fu detto il Magnanimo.

[modifica] Magnifico

Furono soprannominati “il Magnifico":
1) Lorenzo de Medici, signore di Firenze e scrittore, politico, mecenate e umanista (Firenze, 1 gennaio 1449, - Firenze, 9 aprile 1492)
2) Solimano, sultano ottomano (Trebisonda 6.11.1494 – Szigetvár 6.9.1566);

[modifica] Magno

Ebbero il soprannome "Magno":
- Alessandro III (Pella, 20 luglio 356 a,C, - Babilonia, 10 giugno 323) re della Macedonia, per le sue conquiste ed i suoi trionfi. (soprannomi) - San Leone I, papa dal 29/09/440 al 10/11/461.
- San Gregorio I, papa dal 3 settembre 590 al 12 marzo 603.
- Carlo (2 aprile 742 – 28 gennaio 814) , re dei Franchi e imperatore del Sacro Romano Impero, ebbe l’appellativo di “Magno” dal suo biografo Eginardo.
- Il condottiero milanese Gian Giacomo Trivulzio (Milano, 1441 – Arpajon, 5.12.1518).

[modifica] Mama Africa

La cantante sudafricana Miriam Makeba (Johannesburg, 4 marzo 1932 – Castel Volturno, 9 novembre 2008), che si batté per tutta la vita contro l’apartheid e la segregazione razziale, fu soprannominata “Mama Africa”.

[modifica] Mani di Pietra

Il pugile Roberto Duran (Panama, 16 giugno 1951) era detto “mani di pietra”.

[modifica] Martello

Carlo, re dei Franchi dal 737 al 741, fu soprannominato “Martello” (piccolo Marte o martello degli arabi).

[modifica] Mastro Titta

Mastro Titta, a dispetto del nome che potrebbe far pensare ad un artigiano di Trastevere, era il nomignolo di Giovanni Battista Bugatti (Senigallia, 6.3.1779 – Roma, 18.6.1869), il boia, esecutore di pene capitali nello Stato Pontificio dell’Ottocento.

[modifica] Mattatore

L’attore, regista, sceneggiatore e scrittore Vittorio Gassman (Genova, 1 settembre 1922 – Roma, 29 giugno 2000) fu soprannominato il “Mattatore”.

[modifica] Molleggiato

Il cantante, attore e showman Adriano Celentano (Milano, 6 gennaio 1938), per il suo modo di ballare, fu soprannominato il “molleggiato”.

[modifica] Molto bene

Il re d’Ungheria Ladislao II di Boemia (Cracovia, 1 marzo 1456 – Buda, 13 marzo 1516) fu detto Ladislao “molto bene” perché approvava sempre ciò che aveva deciso il consiglio reale.

[modifica] Montagna del diavolo

Nanga Parbat (8126 metri s.l.m.), una montagna himalayana che si trova in Pakistan ed è la nona montagna più alta del mondo, è chiamata la “Montagna del diavolo”.

[modifica] Monti Pallidi

Le Dolomiti (una sezione delle Alpi orientali italiane) sono dette “Monti Pallidi”. Questo nome è legato ad una leggenda trentina legata al caratteristico colore “biancastro” di quei monti.

[modifica] Moro

Ebbero il soprannome di "Moro":
- Ludovico Maria Sforza (Milano, 3 agosto 1452 – Loches, 27 maggio 1508), duca di Bari e poi duca di Milano.
- Il pugile Otello Abbruciati (Roma, 6.9.1909 – Roma, 12.11.1967), a causa della sua carnagione scura.

[modifica] Mosca

La scrittrice Drusilla Tanzi (Milano, 5 aprile 1885 – Milano, 20 ottobre 1963), moglie di Eugenio Montale, a causa della sua miopia e degli occhiali molto spessi che portava, era soprannominata “mosca”.

[modifica] Muratore del Friuli

Ottavio Bottecchia (San Martino di Colle Umberto, 1º agosto 1894 – Gemona del Friuli, 15 giugno 1927) fu soprannominato il “Muratore del Friuli”.

[modifica] Musagete

Il dio Apollo era detto “musagete”, cioè guida delle Muse.




Torna a Soprannomi L oppure vai a Soprannomi N

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti