Proverbi pagina 9

Da Cap2.

I proverbi ... la saggezza popolare .... Vediamone un po' alcuni ... ovviamente quelli che riteniamo più simpatici e ... che riteniamo meritevoli di essere divulgati. In questa pagina riportiamo quelli italiani ... nelle pagine successive riporteremo quelli stranieri ... perchè la saggezza popolare è sempre saggezza ... in ogni tempo e in ogni luogo ....
I nostri autori provvederanno ad arricchire questa pagina (come ovviamente tutte le altre del sito)... Si informa che i proverbi sono trascritti in ordine alfabetico
Ecco a voi la nona pagina dei proverbi italiani ... e non finisce qui.


- Pensa oggi e parla domani.

- Pensare di conoscere tutto di una persona è come credere che il mare finisce all’orizzonte.

- Pensiero non paga debito.

- Per avere successo punta su te stesso.

- Per ben giudicare conviene ben ascoltare.

- Per cercare un ago non sprecare due candele.

- Per chi attacca bottoni, tutti i fili sono buoni.

- Per chi ha fame il pane cuoce sempre troppo lentamente.

- Per forza o per amore.

- Per il topo, il gatto è un leone.

- Per paura della verità totale, ci si nasconde nella realtà parziale.

- Perde la felicità chi cerca l’illusione.

- Piccoli guai previsti paiono meno tristi.

- Piede che cammina, trova sempre qualche spina.

- Più meriti noi ostentiamo e meno siamo stimati.

- Più risparmia l’avaro e più ridono gli eredi.

- Più sani e sinceri sono i piccoli piaceri.

- Più si vive e più se ne sente.

- Più usi il cervello più cervello avrai da usare.

- Poca brigata, vita beata.

- Poca farina fa poco pane.

- Poche cose vengono bene alla prima volta.

- Poco denaro, poca voce.

- Poco vale il bene fatto per mettersi in mostra.

- Povertà non è vizio.

- Preghiera umile arriva lontano.

- Presto e bene raro avviene.

- Presunzione e ignoranza vanno a braccetto.

- Prima di parlare devi contare fino a cento se sei incerto e fino a mille se sei in collera. (Consiglio proverbiale)

- Principi troppo duri rimangono immaturi.

- Procura più gioia dare che avere.

- Promettere non è compiere.

- Promettere e scordare è facile da fare.

- Propositi e pensieri siano sempre sinceri.

- Provare per credere.

- Qual pane hai, tal zuppa avrai.

- Quando canta il cucco si dorme dappertutto.

- Quando canta la rana il tempo cambia.

- Quando gode il corpo, tribola la scarsella.

- Quando il bisogno picchia all’uscio, l’onestà si getta dalla finestra.

- Quando il gregge si sbanda, il lupo acciuffa sempre qualche pecorella.

- Quando il pane manca anche l’amore si stanca.

- Quando il ricco inciampa la pietra viene punita, ma quando inciampa il povero gli si dice che deve guardare bene dove mette i piedi.

- Quando il tempo è molle il dente è più folle.

- Quando in paese v’è una buona moglie ciascuno crede che sia la sua.
- Quando l’albero cade, tutti corrono a far legna.

- Quando l’oste sta sulla porta è segno che il suo vino è cattivo.

- Quando la cicala canta a settembre, non comprar grano da vendere.

- Quando la pera è matura casca da sola.

- Quando la sfortuna bussa alla porta tutti gli amici dormono.

- Quando le volpi si consigliano, bisogna chiudere i pollai.

- Quando piove con furia di vento ogni goccia fa danni per cento.

- Quando sei solo pensa ai tuoi difetti, ma quando sei in compagnia dimentica quelli degli altri. (Consiglio proverbiale)

- Quando si è in ballo bisogna ballare.
- Quando si ha fame, il pane sa di carne.
- Quanto più alto è il monte, tanto più profonda è la valle.

- Quattro cose non si possono nascondere: la tosse, l'amore, il fuoco, il dolore.

- Quel che non fa il leone fa la volpe.

- Quel che si impara con fatica non si dimentica facilmente.

- Ragazzi e polli non sono mai satolli.

- Raggiunta dalla muta ogni lepre è perduta.

- Rete logora pesca male.

- Ricchezza di nottata o fortunata o rubata.

- Ricchezza mal riposta, povertà s’accosta.

- Ride bene chi ride ultimo.

- Riso e pianto viaggiano accanto.

- Roma non fu fatta in un giorno.

- Saper tacere è un bene.

- Sbagliando s’impara.

- Scava il pozzo prima di aver sete.

- Scherza coi fanti, ma lascia stare i santi.

- Sciogliere nodi brutti non è facile a tutti.

- Scordar l’ingiuria è la miglior vendetta.

- Scusa non richiesta, accusa manifesta.

- Se a febbraio vedi gli uccelli grassi, aspettati un freddo che spacca i sassi.

- Se al peggio non c'è mai fine, al meglio non c'è neanche inizio. (Proverbio moderno)

- Se gli dei fossero solamente giustizia, il loro regno sarebbe vuoto.

- Se il viaggio è lungo nessun fardello è leggero.
- Se l’orto non beve, il padrone non mangia.
- Se la sorgente è avara l’acqua diventa cara.
- Se lo sciocco non fosse al mercato, non si venderebbero gli scarti.
- Se mangi la liquirizia, ricordati dell’amicizia.

- Se non pratichi l’arte ogni quattrino parte.

- Se non è zuppa, è pan bagnato.

- Se non puoi fare come vuoi, devi fare come puoi. (Consiglio proverbiale)

- Se non puoi indossare la pelle del leone, indossa quella della volpe.
- Se non tieni il passo, subirai il sorpasso.
- Se occhio non mira, cuore non sospira.
- Se piace il gallo, piace il pollaio.

- Se pianti un cardo, non nasce un giglio.
- Se prometti devi dare; tarda, ma non mancare.
- Se senti cantare le rana, la pioggia non è lontana.

- Se vai a dormire con i cani, ti alzerai con le pulci.

- Se vuoi che uno ti ami, fa che ognor ti brami.

- Se vuoi riconoscenza non fare favori.

- Se vuoi star bene mangia poco e dormi bene.
- Secondo i beni sia la dispensa: il savio lo crede, il pazzo non ci pensa.
- Segreto confidato non è più un segreto.

- Sempre ti graffierà chi nasce gatto.

- Senno vince astuzia.



Torna a Proverbi pagina 8 oppure vai a Proverbi pagina 10

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti