Proverbi pagina 6

Da Cap2.
(Differenze fra le revisioni)
Riga 11: Riga 11:
  
 
- L’appetito vien mangiando.<br />
 
- L’appetito vien mangiando.<br />
 +
 +
- L’aquila non nasce colomba. <br />
  
 
- L’aria sana impoverisce i medici. <br />
 
- L’aria sana impoverisce i medici. <br />
Riga 25: Riga 27:
  
 
- L’erba cattiva non muore mai. <br />
 
- L’erba cattiva non muore mai. <br />
 
- L’erba che non si conosce non si miete. (detto proverbiale)<br />
 
  
 
- L’erba voglio non cresce neppure nel giardino del re.<br />
 
- L’erba voglio non cresce neppure nel giardino del re.<br />

Versione delle 20:29, 23 nov 2021

I proverbi ... la saggezza popolare .... Vediamone un po' alcuni ... ovviamente quelli che riteniamo più simpatici e ... che riteniamo meritevoli di essere divulgati. In questa pagina riportiamo quelli italiani ... nelle pagine successive riporteremo quelli stranieri ... perchè la saggezza popolare è sempre saggezza ... in ogni tempo e in ogni luogo ....
I nostri autori provvederanno ad arricchire questa pagina (come ovviamente tutte le altre del sito)...
Si informa che i proverbi sono trascritti in ordine alfabetico
Ecco a voi la sesta pagina dei proverbi italiani ... e non finisce qui.


- L’animo forte vince la cattiva sorte.

- L’apparenza inganna.

- L’appetito vien mangiando.

- L’aquila non nasce colomba.

- L’aria sana impoverisce i medici.

- L’arte non ha una patria.

- L’avarizia è la povertà del presente.

- L’eccezione conferma la regola.

- L’egoista vive solo.

- L’elemosina è fatta bene anche al diavolo.

- L’erba cattiva non muore mai.

- L’erba voglio non cresce neppure nel giardino del re.

- L’esperienza è un ombrello disponibile quando ha smesso di piovere. (frase proverbiale)

- L’esperienza è una medicina che riceviamo quando la malattia passa.

- L’esperto sa.

- L’imparare conduce al sapere e il sapere al godere.

- L’ingratitudine è puro egoismo.

- L’ingegno è la sola dote dei poveri.

- L’insuccesso è orfano.

- L’ipocrita è fratello del coccodrillo.

- L’ira ha sempre il pentimento alle calcagna.

- L’occasione fa l’uomo ladro.

- L’occasione non viene tutti i giorni.

- L’oggi è il maestro del domani.

- L’onestà è un buon passaporto.

- L’onestà è un vestito d’oro.

- L’opera loda il maestro.

- L’orgoglio e la rabbia non producono mai discorsi saggi.
- L’orgoglio mendica più della povertà.
- L’oro luccica anche nel pantano.
- L’oro non compra tutto.
- L’oro schiude le porte della terra e la virtù quelle del cielo.
- L’ospite non deve dimenticare di far ritorno alla propria casa. (detto proverbiale)
- L’ottimista ama la vita, ma il pessimista la conosce.
- L’ozio è il padre dei vizi.

- L’ozio può costare l’onore.

- L’uomo impaziente agirà da stolto.

- L’uomo onesto ha molti avversari, ma non nemici.

- L’uomo propone e Dio dispone.

- L’unione fa la forza.

- L’uso corregge le leggi.

- La barca senza timone perde la rotta.
- La bellezza non si mangia. (detto proverbiale)
- La bocca che si apre troppo per parlare resta affamata.
- La borsa piena fa spesso da passaporto.
- La botte dà il vino che ha.
- La brace cova sotto la cenere.
- La buona dama fiducia chi ama.
- La buona volontà aiuta tutti.
- La burla scopre il vero.
- La capanna dove si ride è da preferire alla reggia dove si piange.
- La carità diviene lievito di ogni bene.
- La carità se ne va dal balcone e ritorna dal portone.
- La cattiva occasione di ogni male è cagione.
- La cipolla, ove regna la finzione, è il surrogato della commozione.
- La collera della sera va serbata alla mattina.
- La collera fa grandi danni.
- La collera fa sempre parlare troppo.
- La collera non sente consigli.
- La collera sa fare solo cose da dimenticare.
- La concordia fa prosperare.
- La consolazione di un disperato è vedere un altro andare in malora.
- La cosa più saggia è tacere.
- La costanza sempre avanza.
- La critica è facile, difficile è l’arte. (detto proverbiale)
- La croce non fa il cavaliere.

- La curiosità uccise il gatto.

- La diligenza mette su la casa.

- La donna è mobile.

- La donna saggia edifica la sua casa.
- La fame caccia il lupo dal bosco.
- La falsità governa il mondo.
- La fede genera amore e l’amore raddoppia la fede.
- La felicità si acquista con i sacrifici.
- La ferita scompare, ma la cicatrice resta.

- La fiducia sa calamitare su di se le cose positive. (Detto proverbiale)

- La foca balla come può.
- La follia spesso la si spaccia per allegria.
- La fortuna aiuta gli audaci.
- La fortuna dell’indolente si siede con lui.
- La fortuna è cieca.
- La fortuna non da, ma presta. (Detto proverbiale)

- La gatta grassa fa onore alla casa. (Detto proverbiale)

- La gioia è il mondo della libertà.

- La gioia è nata gemella.

- La gioventù dura poco per chi le da fuoco.
- La giusta dieta impoverisce il medico.
- La goccia scava la pietra (gutta cavat lapidem).
- La gloria del mondo passa come un soffio di vento.

- La lingua batte dove il dente duole.

- La lingua è la colla dei popoli.
- La lingua unge, il dente punge.
- La luna e l’amore se non crescono calano.
– La malinconia è la felicità di esser triste.
- La maggior gloria del vincere è perdonare al vinto.

- La malerba cresce presto e non muore mai.

- La mela non cade lontana dall’albero.

- La moda va e viene.

- La modestia è la madre delle virtù.

- La mosca si posa sempre sul cavallo più fiacco.




Torna a Proverbi pagina 5 oppure vai a Proverbi pagina 7

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti