Proverbi pagina 3

Da Cap2.
(Differenze fra le revisioni)
Riga 5: Riga 5:
 
Ecco a voi la terza pagina dei proverbi italiani ... e non finisce qui.<br />
 
Ecco a voi la terza pagina dei proverbi italiani ... e non finisce qui.<br />
  
 +
 +
 +
- L’amicizia è come la terra … deve essere coltivata.<br />
  
 
- L’amore è cieco.<br />
 
- L’amore è cieco.<br />

Versione delle 21:20, 15 ago 2019

I proverbi ... la saggezza popolare .... Vediamone un po' alcuni ... ovviamente quelli che riteniamo più simpatici e ... che riteniamo meritevoli di essere divulgati. In questa pagina riportiamo quelli italiani ... nelle pagine successive riporteremo quelli stranieri ... perchè la saggezza popolare è sempre saggezza ... in ogni tempo e in ogni luogo ....
I nostri autori provvederanno ad arricchire questa pagina (come ovviamente tutte le altre del sito)...
Si informa che i proverbi sono trascritti in ordine alfabetico
Ecco a voi la terza pagina dei proverbi italiani ... e non finisce qui.


- L’amicizia è come la terra … deve essere coltivata.

- L’amore è cieco.

- L’amore non si compra.

- L’amore non vuole consigli.

- L’amore più coltivato è l’amor proprio.

- L’apparenza inganna.

- L’appetito vien mangiando.

- L’arte non ha una patria.

- L’avarizia è la povertà del presente.

- L’eccezione conferma la regola.

- L’egoista vive solo.

- L’erba cattiva non muore mai.

- L’erba voglio non cresce neppure nel giardino del re.

- L’imparare conduce al sapere e il sapere al godere.

- L’ingratitudine è puro egoismo.

- L’insuccesso è orfano.

- L’ira ha sempre il pentimento alle calcagna.

- L’occasione non viene tutti i giorni.

- L’oggi è il maestro del domani.

- L’onestà è un buon passaporto.

- L’onestà è un vestito d’oro.

- L’opera loda il maestro.

- L’orgoglio e la rabbia non producono mai discorsi saggi.

- L’orgoglio mendica più della povertà.

- L’oro non compra tutto.

- L’ottimista ama la vita, ma il pessimista la conosce.

- L’ozio può costare l’onore.

- L’uomo impaziente agirà da stolto.

- L’uomo onesto ha molti avversari, ma non nemici.

- L’uomo propone e Dio dispone.

- L’uso corregge le leggi.

- La barca senza timone perde la rotta.

- La bocca che si apre troppo per parlare resta affamata.

- La borsa piena fa spesso da passaporto.

- La botte dà il vino che ha.

- La brace cova sotto la cenere.

- La burla scopre il vero.

- La buona volontà aiuta tutti.

- La capanna dove si ride è da preferire alla reggia dove si piange.

- La cattiva occasione di ogni male è cagione.

- La collera fa grandi danni.

- La collera non sente consigli.

- La concordia fa prosperare.

- La consolazione di un disperato è vedere un altro andare in malora.

- La cosa più saggia è tacere.

- La costanza sempre avanza.

- La donna saggia edifica la sua casa.

- La fame caccia il lupo dal bosco.

- La falsità governa il mondo.

- La fede genera amore e l’amore raddoppia la fede.

- La foca balla come può.

- La goccia scava la pietra (gutta cavat lapidem).

- La gloria del mondo passa come un soffio di vento.

- La lingua è la colla dei popoli.

- La luna e l’amore se non crescono calano.

- La malerba cresce presto e non muore mai.

- La maggior gloria del vincere è perdonare al vinto.

- La moda va e viene.

- La modestia è la madre delle virtù.

- La mosca si posa sempre sul cavallo più fiacco.

- La natura non fa salti.

- La natura può più dell’arte.

- La necessità dispensa dal decoro.

- La notte porta consiglio.

- La passione acceca.

- La pera matura cade da sola.

- La politica migliore sta nel dire la verità.

- La prima acqua di agosto cadono le mosche; quella che rimane morde come un cane.

- La ricchezza male disposta alla povertà si accosta.

- La risata è un’ottima medicina.

- La speranza è il pane dei poveri.

- La storia non si ripete mai.

- La storia è maestra di vita.

- La strada della verità è la più faticosa.

- La strada piana non consente di arrivare ad alte mete.

- La terra grassa fa gli uomini poltroni.

- La troppa confidenza invita all’impertinenza.

- La vanga ha la punta d’oro.

- La vendetta non sana la piaga.

- La verità è madre dell’odio.

- La veste copre grandi difetti.

- La vicinanza è mezza parentela.

- La virtù sta dove men si crede.

- La vita è come la scala di un pollaio: corta e piena di merda.

- La volpe vecchia sa evitare la tagliola.

- Ladro è chi ruba e chi gli mantiene il sacco.

- Lascia perdere la domestica se puoi arrivare alla padrona.

- Le cose che speri meno accadono prima di quelle che ti aspetti.

- Le cose lunghe diventano serpi.

- Le finestre del paese hanno sempre le orecchie tese.

- Le mani nervose sciupano molte cose.

- Le minacce sono le armi del minacciato.

- Le parole dolci sono veleno.

- Le parole miti evitano di scatenare liti.

- Le parole non fanno lividi.

- Le parole pungenti feriscono il cuore.

- Le piccole spese sono quelle che svuotano la borsa.

- Legna promessa non scalda.

- Lo spirito batte la forza.

- Lo stolto parla molto.

- Lunga lingua, corta mano.

- Mai dire mai.

- Medico vecchio e chirurgo giovane.

- Meglio avere la faccia tosta che una magra rendita.

- Meglio critica assennata che lode sperticata.

- Meglio fare che parlare.

- Meglio fare una festa grande che cento piccole.

- Meglio l’esperienza senza il sapere che il sapere senza esperienza.

- Meglio perdere un secondo nella vita che la vita in un secondo.

- Meglio poco che nulla.

- Meglio poco, ma con onore che molto con vergogna.

- Mentre il cane si gratta la lepre va via.

- Merce cara e donne brutte se ne trova dovunque.

- Metti un freno alla gioia: vivrai più a lungo.

- Miseria e povertà tengono lontani i ladri.

- Miseria rincorre miseria.

- Misura e pesa e non avrai contesa.

- Moglie e buoi dei paesi tuoi.

- Molte castagne, poco grano.

- Molti volano così in alto coi pensieri che non toccano né il cielo né la terra.

- Molto manca al povero, tutto all’avaro.

- Molto sa il topo, ma può più il gatto.

- Né bello né buono fu mai troppo.

- Nel podere del pigro crescono solo ortiche.

- Nel regno dei ciechi chi ha un occhio è re.

- Nella casa dove c’è un buon dottore o un ricco prete, non si sente né fame né sete.

- Nessuno è più povero del ricco che si crede minacciato dalla povertà.

- Non a tutti è concesso fare qualsiasi cosa.

- Non amare è un lungo morire.

- Non basta un cavallo per fare un cavaliere.

- Non bisogna entrare in barca senza remi.

- Non bisogna fasciarsi la testa prima di rompersela.

- Non c’è bella scarpa che non diventi ciabatta.

- Non c’è fumo senza cenere.

- Non c'è miglior specchio dell'amico vecchio.

- Non c’è nemico oggi che non possa diventare amico domani.

- Non c’è sabato senza sole.

- Non cade foglia che Dio non voglia.




Torna a Proverbi pagina 2 oppure vai a Proverbi pagina 4

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti