Perche' T

Da Cap2.
Versione delle 19:12, 1 mag 2014, autore: Anonimo olevanese (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

IL LIBRETTO DEI PERCHE'

Alcuni modi di dire o di fare hanno origine molto lontana, spesse volte strana, a volte curiosa, a volte incredibile. Quante volte ci siamo chiesto: Perchè si dice? Perchè si fa?
Cerchiamo di rispondere ai perchè riguardanti le parole inizianti con la lettera "T".

Indice

Tabula rasa (fare tabula rasa)

L'espressione fare "tabula rasa" per dire che si cancella tutto e si riparte daccapo, deriva dall'usanza latina di cancellare le tavolette incerate su cui si scriveva per poterle riutilizzare.
Facendo "tabula rasa", la tavoletta era azzerata di tutte le scritte e pronta per … ripartire daccapo.

Talare (Veste talare)

La veste indossata dai religiosi si chiama “talare” perché il nome deriva dal latino “talaris”, cioè che scende fino ai talloni”.

Tintoretto

Jacopo Comin (Venezia, 29 settembre 1518 – Venezia, 31 maggio 1594) fu chiamato Tintoretto perché il padre di mestiere era un tintore di stoffe. Ed il futuro grande pittore fin da ragazzo era chiamato tintoretto (piccolo tintore).

Tramontana (Perdere la tramontana)

Quando qualcuno perde il controllo e si arrabbia, si dice che “ha perso la tramontana”. Questo perché, un tempo, il principale punto di riferimento per orientarsi in mare era la Stella Polare, detta anche Stella Tramontana. Perderla di vista significava l’impossibilità di seguire una rotta corretta e quindi perdere il controllo.


Trapani

La città di Trapani deve il nome alla configurazione della penisola su cui sorge e che è a forme di falce. In greco, infatti, tale attrezzo era detto “drepanon” da cui Trapani.


Torna a Perche' S oppure vai a Perche' U

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti