Perche' D

Da Cap2.
Versione delle 19:06, 10 feb 2016, autore: Anonimo olevanese (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

IL LIBRETTO DEI PERCHE'

Alcuni modi di dire o di fare hanno origine molto lontana, spesse volte strana, a volte curiosa, a volte incredibile. Vediamone quelli riguardanti le parole con la lettera "D".

Indice

Daltonismo

La totale o parziale incapacità di distinguere i colore è detta daltonismo da John Dalton, un chimico inglese che per primo dette una descrizione scientifica di tale difetto genetico.

Data

L’indicazione del giorno è detta “data” perché con tale parola (participio passato del verbo “dare”) cominciava la formula medioevale in cui si diceva quando una lettera era stata consegnata alla persona che la doveva capitare … appunto quando era stata “data”.

Datteri

I datteri devono il nome alla loro forma che assomiglia alla falange di un dito (che in greco si dice appunto “daktilos”).

Deus ex machina

Quando una situazione difficile è risolta dall’intervento inatteso di una persona, quest’ultima è definita “deus ex machina”.
Questo modo di dire deriva da un accorgimento scenico dell’antico teatro greca e latino.
Quando l’intreccio di una tragedia diventava troppo complicato, per risolvere una situazione drammatica, altrimenti senza speranza, del personaggio, si ricorreva all’intervento di una divinità, facendo calare sulla scena teatrale una statua del dio tramite un’apposita macchina (appunto “deus ex macchina”).
Nei film western il “deus ex machina” è stato sostituito da “arrivano i nostri”.

Diavolo a quattro (fare il diavolo a quattro)

Per intendere “fare un grande baccano e confusione”, spesso si dice “fare il diavolo a quattro”.
Il modo di dire risale al Medioevo in quando in quel tempo, nelle rappresentazioni sacre, si facevano entrare in scena quattro diavoli quali elementi di confusione, disturbo e turbamento del dialogo tra Dio, la Vergine, i Santi e l’anima.

Dito (legarsela al dito)

L’espressione “legarsela al dito” nel senso di “tenere a mente un torto subito” sia per rinfacciarlo sia per vendicarsi in seguito, deriva da una vecchia abitudine di legarsi un filo attorno ad un dito per ricordarsi qualcosa da fare (quindi era una specie di promemoria).


Torna a perche' C oppure vai a perche' E

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti