Imperatori Romani 3

Da Cap2.
(Differenze fra le revisioni)
Riga 3: Riga 3:
 
Come sempre aggiorneremo la pagina con notizie, dati, curiosità e aneddoti ...<br />  
 
Come sempre aggiorneremo la pagina con notizie, dati, curiosità e aneddoti ...<br />  
  
 +
 +
=== '''Onorio (395 - 423)''' ===
 +
Onorio Flavio (Costantinopoli 9.9.384 - Ravenna 15.8.423) successe al padre Teodosio nel 395 sull'impero d'occidente. <br />
 +
Nel 402, per motivi strategici, spostò la capitale da Roma a Ravenna. Finché rimase sotto la tutela del generale Stilicone, Onorio riuscì a resistere ai visigoti. Nel 408, però, egli fece uccidere Stilicone e nel 410 non riuscì ad impedire il saccheggio di Roma da parte del vandalo Alarico. Nel 421 associò al regno il generale Costanzo, cui diede in sposa la sorella Galla Placidia.<br />
  
 
=== '''Giovanni Primicerio (423 - 425)''' ===
 
=== '''Giovanni Primicerio (423 - 425)''' ===

Versione delle 21:42, 9 nov 2019

Ecco la seconda pagina dedicata agli imperatori romani.

Come sempre aggiorneremo la pagina con notizie, dati, curiosità e aneddoti ...


Indice

Onorio (395 - 423)

Onorio Flavio (Costantinopoli 9.9.384 - Ravenna 15.8.423) successe al padre Teodosio nel 395 sull'impero d'occidente.
Nel 402, per motivi strategici, spostò la capitale da Roma a Ravenna. Finché rimase sotto la tutela del generale Stilicone, Onorio riuscì a resistere ai visigoti. Nel 408, però, egli fece uccidere Stilicone e nel 410 non riuscì ad impedire il saccheggio di Roma da parte del vandalo Alarico. Nel 421 associò al regno il generale Costanzo, cui diede in sposa la sorella Galla Placidia.

Giovanni Primicerio (423 - 425)

Giovanni, un impiegato civile di origine gotica, aveva raggiunto il grado di primicerius notariorum (capo dei notai). Fu elevato al trono da Castino, Maestro dei Soldati in Occidente, nel settembre del 423. Sconfitto dalle truppe di Teodosio II, fu prima umiliato e poi ucciso nel giugno del 425.
Considerato un usurpatore del trono, gli atti di Giovanni Primicerio furono ritenuti nulli, ma Procopio ci dice che governò con moderazione e saggezza.

VALENTINIANO III (425 - 455)

Figlio di Costanzo III, Flavio Placidio Valentiniano III, ( Ravenna, 2 luglio 419 – Roma, 16 marzo 455), fu imperatore d’Occidente dal 23 ottobre 425, all’età di 6 anni.
Valentiniano III morì a seguito di una congiura il 16 marzo 455.


MARCIANO (450 - 457)

Flavio Marciano, imperatore d'Oriente, nacque nel 392. Figlio di un soldato tracio, seguì la carriera militare per poi diventare imperatore nel 450.
Il regno di Marciano fu privo di convulsioni al punto da essere considerato "un'età d'oro".
Marciano morì il 26 gennaio 457, dopo una malattia di 5 mesi.

Petronio Massimo (455)

Flavio Petronio Massimo nacque vero il 496. Fece una ottima carriera nella pubblica amministrazione ottenendo la carica di Prefetto del Pretorio e due volte il consolato. Dopo l'assassinio di Valentiniano III, il 17 marzo 455 fu acclamato imperatore d'Occidente.
Petronio Massimo morì il 31 maggio 455, ucciso dalla plebe mentre cercava di abbandonare Roma prossima ad essere assalita dai Vandali.

Avito (455 - 456)

Marco Mecilio Flavio Eparchio Avito fu acclamato imperatore d’Occidente il 9 luglio 455.
Fu deposto da Ricimero nell'ottobre del 456.

Leone I (457 - 474)

Flavio Leone I, a volte detto il grande per distinguerlo dal nipote Leone II, nacque nel 401..
Il 7 febbraio 457 fu incoronato imperatore d'Oriente da Anatolio, patriarca di Costantinopoli.
Giudicato in vari modi (fu accusato, fra l'altro, di bigotteria e di rapacità, fu imperatore dotato di buon senso, amante delle lettere (nonostante la propria ignoranza) e cercò di alleviare taluni disagi dei sudditi.
Leone I morì il 18 gennaio 474.

Maioriano (457 - 461)

Giulio Valerio Maioriano (420 – Tortona, 7 agosto 461) era un funzionario del generale Ezio. Fu acclamato imperatore d'occidente il 1 aprile 457.
Personaggio dotato di grande autorevolezza, Maioriano fu costretto però, ad abdicare a seguito di un ammutinamento il 2 agosto 461. Mori decapitato, dopo cinque giorni di tortura, il 7 agosto 461.

Libio Severo (461 - 465)

Libio Severo (420 ca – 14 novembre 465) fu scelto come successore di Maioriano come imperatore d’Occidente il 19 novembre del 461. Fantoccio nelle mani di Ricimero, Libio Severo morì il 14 novembre del 465.

Antemio (467 - 472)

Antemio Procopio fu nominato imperatore d’Occidente da Leone I (imperatore d'oriente) ed incoronato il 12 aprile 467.
Morì decapitato l’11 luglio 472 per ordine di Gundobado, nipote di Ricimero.

Olibrio (472)

Anicio Olibrio fu proclamato imperatore d’Occidente da Ricimero nell'aprile del 472, ma morì di idropsia nell'ottobre dello stesso anno.

Glicerio (473 - 474)

Glicerio, fu proclamato imperatore d’occidente agli inizi di marzo 473 dopo che l'impero d'occidente era rimasto senza sovrano per quattro mesi.
Non fu riconosciuto dall'imperatore d'oriente Leone I che nel giugno del 474 lo sostituì con Giulio Nepote.

Giulio Nepote (474 - 475)

Giulio Nepote era figlio di Nepoziano. Fu proclamato imperatore nel giugno del 474. Fu costretto ad abdicare nell'agosto del 475, ma, riconosciuto da Zenone (imperatore d'Oriente) Giulio Nepote è da considerare l'ultimo sovrano dell'impero d'occidente (anche se non risiedeva in Italia).
Giulio Nepote morì assassinato il 9 maggio 480.

Romolo Augustolo (475 - 476)

Figlio di Oreste, un romano che era stato segretario di Attila, Flavio Romolo Augustolo, fu posto sul trono dell'impero romano d'occidente il 31 ottobre del 475 dal padre Flavio Oreste.<br / Egli aveva fatto una rapida carriera sotto Giulio Nepote. <br /Alla morte del padre, fu costretto ad abdicare il 4 settembre del 476. <br / Con lui cessa l'impero Romano d'occidente.<br /



Torna a Imperatori Romani 2 oppure vai a Cronologia Roma Antica

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti