Curiosita' del mondo G

Da Cap2.
(Differenze fra le revisioni)
(Giove)
 
Riga 72: Riga 72:
 
=== '''Giove''' ===
 
=== '''Giove''' ===
 
Attualmente si conoscono 67 satelliti che orbitano intorno al pianeta Giove.<br />Tra questi ricordiamo:<br />
 
Attualmente si conoscono 67 satelliti che orbitano intorno al pianeta Giove.<br />Tra questi ricordiamo:<br />
Callisto; Europa; Ganimede, che con il suo diametro di 5.268 KM, è il satellite più grande del pianeta e di tutto il sistema solare; Io.<br />
+
'''Callisto'''; '''Europa''';<br />
 +
'''Ganimede''', che con il suo diametro di 5.268 KM, è il satellite più grande del pianeta e di tutto il sistema solare;<br />
 +
'''Io'''; '''Leda'''.<br />
  
 
=== '''Giro d’Italia''' ===
 
=== '''Giro d’Italia''' ===

Versione attuale delle 21:45, 14 ago 2019

CURIOSITA' DEL MONDO - LETTERA G


Indice

[modifica] Gagaku

Se qualcuno vi dice che gli piace il “gagaku”, non è un amante della cucina orientale, bensì della musica: il “gagaku” è il più antico genere di musica classica giapponese.

[modifica] Galero

Il galero è il cappello rosso dei cardinali della Chiesa cattolica. Esso fu introdotto da papa Innocenzo IV nel 1245.

[modifica] Galli e galline

I galli emettono dodici suoni diversi per indicare il loro stato d’animo. Le galline, invece, ne possono emettere tredici.


[modifica] Garibaldini

1) I Garibaldini partecipanti alla “Spedizione dei Mille”, alla partenza, erano esattamente 1089.
2) Tra i Mille garibaldini che partirono da Quarto, c’erano, tra gli altri, 205 proprietari terrieri, 204 militari, 3 sacerdoti (o ex sacerdoti), 2 artisti girovaghi, un organaro, un corallaio, un prestigiatore e un dentista.

[modifica] Garofano

Il garofano simboleggia l’amore sincero.

[modifica] Gassa d’amante

Se qualcuno vi dice che ha fatto una “gassa d’amante” … beh! Non crediate che voglia parlare di avventure amorose o cose simili … La “gassa d’amante”, infatti, è semplicemente un nodo ad occhiello.

[modifica] Gavoni

I gavoni sono gli spazi vuoti delle navi sotto la linea di galleggiamento utilizzati per lo stivaggio di materiali di piccole dimensioni.

[modifica] Gelosia

Se qualcuno vi dice che non gli piacciono tante le gelosie … forse non sta parlando d’amore. La “gelosia”, infatti, oltre che il noto sentimento umano, è anche lo portello della persiana apribile a bascula verso l'esterno.

[modifica] Gengis Khan

Il vero nome di Gengis Khan era Temucin. Gengis Khan, invece, era il suo titolo onorifico (di incerto significato).

[modifica] Geniale

Se qualcuno vi dice che a casa ha un “geniale” … niente di strano! Nel linguaggio letterario, infatti, il letto matrimoniale a volte era chiamato Geniale, perché era sacro a Genio, che nell’antica Roma era il nume tutelare e custode delle sorti delle famiglie.

[modifica] Genovese

La ricetta della “pasta alla genovese” non è originaria di Genova (come il nome il nome potrebbe far credere), ma è nata a Napoli, quando questa città era occupata dai francesi. Si chiama così perché il cuoco che la ideò era originario di Ginevra che in francese si dice “Geneve”.
Da allora divenne pasta alla “genovese”.

[modifica] Gerico

Gerico, città della Cisgiordania situata nei pressi del fiume Giordano, i cui primi insediamenti umani risalgono al 9.000 a.C., è considerata la città più antica del mondo.

[modifica] Geronimo

Il vero nome di Geronimo, il famoso capo Apache, era Goyaalè che significa “colui che sbadiglia”.

[modifica] Gerontocrazia

La gerontocrazia è la detenzione del potere da parte degli anziani.

[modifica] Ghetto degli inglesi

Un tempo a Roma il quartiere intorno a Piazza di Spagna era detto “Ghetto degli inglesi” per il gran numero di anglosassoni che vi abitavano o vi bazzicavano.
Per la cronaca ricordiamo che in un palazzo che affaccia sulla scalinata di Trinità dei Monti il 23 febbraio 1821 morì il poeta John Keats.

[modifica] Ghigliottina

In Francia l’ultima persona a subire la pena di morte fu l’immigrato tunisino Hamida Djandoubi che il 10 settembre 1977 fu ghigliottinato a Marsiglia per aver seviziato e ucciso Elisabeth Bousquet, la sua ex fidanzata.

[modifica] Giardino dei Semplici

Per molti è solo il nome di un famoso complesso musicale sorto a metà anni Settanta, ma il “Giardino dei semplici” (inizialmente “orto dei semplici”) era l’orto degli antichi conventi medioevali con le piante medicinali. Queste piante erano dette “semplici” in quanto nella terminologia medievale erano chiamati “semplici” i principi curativi che venivano ottenuti direttamente dalla natura.

[modifica] Giavellotto

Il giavellotto usato nelle gare maschili di lancio del giavellotto pesa 800 grammi.

[modifica] Gineceo

- Nell’antica Grecia il gineceo era la parte più interna della casa riservata alle donne.
- In botanica il gineceo è la parte femminile dei fiori.

[modifica] Giornali

Il primo numero de “L’Unità”, organo del Partito Comunista, uscì in edicola il 12 febbraio 1924.

[modifica] Giornata

Oltre sinonimo di giorno, la “giornata” è una unità di misura terriera usata un tempo in Piemonte e corrispondente a 3.810 mq che era l’estensione di un terreno che si poteva arare in un giorno con un paio di buoi.

[modifica] Giorno

Il pianeta del sistema solare che ha il giorno più lungo è Venere, la cui rotazione intorno al proprio asse (quindi il suo giorno) si compie in 243 giorni terrestri, contro i 59 giorni di Mercurio, le 24 ore della Terra e le 10 ore di Giove e Saturno.

[modifica] Giove

Attualmente si conoscono 67 satelliti che orbitano intorno al pianeta Giove.
Tra questi ricordiamo:
Callisto; Europa;
Ganimede, che con il suo diametro di 5.268 KM, è il satellite più grande del pianeta e di tutto il sistema solare;
Io; Leda.

[modifica] Giro d’Italia

1) La prima tappa della prima edizione del Giro d’Italia prese il Via da Piazzale Loreto a Milano il 13 maggio 1909 e fu vinta dal corridore Dario Beni;
2) Nella storia del Giro d’Italia, la tappa più lunga fu inserita nell’Edizione del 1914: si tratta della Lucca-Roma, di ben 430 Km, che il vincitore; Costante Girardengo, percorse in 17 ore e mezzo.

[modifica] Giustacuore

Se vi domandano di un giustacuore, state tranquilli che non vi stanno chiedendo di una medicina o di un cardiolo.
Il giustacuore, infatti, era una giacca in uso nel Seicento e nel Settecento.

[modifica] Glottologia

La glottologia è lo studio del linguaggio.

[modifica] Gnomonica

La gnomonica è l’arte di costruire le meridiane, gli antichi orologi solari.

[modifica] Golfo mistico

Se vi parlano del golfo mistico non dovete pensare né alla chiesa né alle religioni. Il golfo mistico è una parte del teatro e precisamente è lo spazio, posto tra il proscenio e la platea, riservato all'orchestra che suona dal vivo.

[modifica] Gorgiera

La gorgiera:
- nell’antichità era la parte dell’armatura che proteggeva il collo;
- nel Medioevo, era la striscia di lino o di seta che fasciava il mento, la gola e il collo delle donne;
- dal XVI al XVII secolo era un colletto pieghettato che faceva parte dell'abbigliamento aristocratico maschile e femminile.

[modifica] Gozzo

Il gozzo è un abnorme rigonfiamento nel collo, causato da un aumento di volume della tiroide. Non sempre, però, chi ha un gozzo si lamenta ... infatti il gozzo è anche una barca.

[modifica] Gramigna

La gramigna non è poi così dannosa quanto si crede. Il rizoma della gramigna, infatti, è impiegato in farmacia per fare tisane rinfrescanti e diuretiche.

[modifica] Grilli di testamatta

Se qualcuno vi parla di “grilli di testamatta” … forse è un enologo: il “grilli di testa matta”, infatti, è un vino rosso toscano costituito da un blend di Sangiovese.

[modifica] Guantiera

La guantiera, a dispetto del nome, è un vassoio (elegante o meno) usato nei rinfreschi per servire dolci e pasticcini.

[modifica] Guardabuoi

Se vi dicono di aver visto un guardabuoi volare, potete crederci. Il guardabuoi, infatti, oltre che un mandriano, è anche un airone (nome scientifico: Bubulcus ibis), fra l’altro tra le specie protette.

[modifica] Guardinfante

Il guardinfante, in uso dal XVI al XVIII secolo, era una struttura costituita da cerchi di metallo o di vimini di misura crescente che permetteva alle gonne di gonfiarsi.
Era chiamata così perché rappresentava una difesa per le donne incinte e, quindi, era una “guardia all’infante”.

[modifica] Guerra dei pasticcini

La “guerra dei pasticcini” non è una gara tra golosi, ma si tratta di una vera e propria guerra combattuta dal 27 novembre 1838 al 9 marzo 1839 tra francesi e messicani e causata dal mancato risarcimento ad un pasticciere francese che si era visto devastare il suo negozio da ufficiali messicani 10 anni prima.

[modifica] Guerre

Il 27 agosto 1896 l’impero britannico dichiara guerra al sultanato dello Zanzibar perché questo aveva disatteso l’accordo secondo il quale ogni erede al trono avrebbe dovuto avere l’approvazione del console britannico.
Fu la guerra più breve della storia: in soli 38 minuti i britannici costrinsero alla fuga Khalid bin Barghash, re dello Zanzibar.

[modifica] Guerre fiorite

Se qualcuno sta parlando di “guerre fiorite” … non si riferisce a fiori o alla natura. Le “guerre fiorite” erano combattimenti rituali che gli Aztechi ingaggiavano contro popolazioni limitrofe sia per alla guerra i giovani sia per procurarsi prigioni prigionieri da sacrificare agli dei.
Le guerre fiorite cessarono con l’arrivo degli spagnoli.

[modifica] Guglielmo Tell

L’arma con cui Guglielmo Tell colpì la mela posta sul capo del figlio era una balestra.

[modifica] Guidrigildo

Secondo il diritto germanico il guidrigildo era il valore patrimoniale di un essere umano al quale corrispondeva il prezzo che andava accordato come risarcimento dall’uccisore o dal feritore alla famiglia della vittima per evitare la legge del taglione.



Torna a Curiosita' del mondo F oppure vai a Curiosita' del mondo I

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti