Consigli pagina 2

Da Cap2.
(Differenze fra le revisioni)
Riga 2: Riga 2:
  
  
 +
 +
 +
- Mangiate merda: miliardi di mosche non possono essersi tutte sbagliate! <br />
  
 
- Mangiatevi un castoro! Salverete un albero! <br />
 
- Mangiatevi un castoro! Salverete un albero! <br />
Riga 201: Riga 204:
  
 
- Preferisci un danno a un ingiusto guadagno: il primo addolora una volta, il secondo per tutta la vita. '''(Chilone di Sparta)'''<br />
 
- Preferisci un danno a un ingiusto guadagno: il primo addolora una volta, il secondo per tutta la vita. '''(Chilone di Sparta)'''<br />
 
- Premunitevi: Quando Noè iniziò a costruire l'arca, non aveva ancora cominciato a piovere. <br />
 
  
  

Versione delle 21:55, 15 gen 2020

Ecco la seconda pagina dove i nostri autori danno qualche consiglio … a volte saggio … a volte umoristico … a volte antico, a volte moderno ….
A voi la scelta se seguirli o meno …
Quanto noto, ovviamente, citeremo anche la fonte.



- Mangiate merda: miliardi di mosche non possono essersi tutte sbagliate!

- Mangiatevi un castoro! Salverete un albero!

- Meglio dallo psicanalista che dal confessore. Per questo è sempre colpa tua, per quello è sempre colpa degli altri. (Marcello Marchesi)

- Meglio dormire con un cannibale sobrio che con un cristiano ubriaco. (Herman Melville)

- Meglio tacere e dare l'impressione di essere scemi, piuttosto che aprir bocca e...togliere ogni dubbio!!

- Metti un freno alla gioia: vivrai più a lungo. (Proverbio)

- Mostra tranquillamente i tuoi difetti, che forse son cosa da nulla: un male tenuto nascosto è creduto peggiore di quello che è. (Marziale)

- Nei momenti sereni ricordati di temere sempre le avversità e nelle avversità ricordati di sperare sempre in cose migliori. (Catone il Censore)

- Nel più profondo di voi stessi siate capaci di sentire ogni ingiustizia commessa contro chiunque in qualsiasi parte del mondo (Ernesto Chè Guevara)

- Nelle situazioni ambigue astieniti.

- Non abbellire la tua immagine; sia bello invece il tuo agire. (Talete)

- Non abbiate vicini se volete vivere in pace con loro. (Alphonse Karr)

- Non accontentarti di rimproverare coloro che hanno commesso una colpa: cerca anche di trattenere chi sta per commetterne una. (Periandro)
- Non adunarti con quelli che la pensano come te, migliaia di no isolati sono più efficaci di milioni di no in un gruppo. (Ennio Flaiano)

- Non affidare mai la tua vita ad una donna!

- Non amare chi non ti ama, ma non amare nemmeno chi ti ama; prendi tutti per il culo che non sbagli di sicuro!

- Non amare il tuo prossimo come te stesso: se sei in buoni rapporti con te stesso, è un'impertinenza; nel caso opposto, è un'offesa. (Bernard Shaw)

- Non andate in cerca degli errori, ma di un rimedio. (Henry Ford)

- Non aver fretta di parlare prima di agire. (Anacarsi Scita)

- Non aver paura degli errori posto che tu non faccia due volte il medesimo. (Eleanor Roosevelt)

- Non avere fretta di trovare nuovi amici né di lasciare quelli che hai. (Solone)

- Non baciare mai il tuo ragazzo sotto casa. L’amore è cieco, ma tuo padre no. (Dalla settimana enigmistica)

- Non bisogna agire e parlare dormendo. (Eraclito)

- Non bisogna tenere in massimo conto il vivere come tale, bensì il vivere bene. (Platone)

- Non cercare onori, favori o ricchezze attraverso azioni ingiuste e vergognose. (Teognide)

- Non cercate di rendere nessuno come voi stessi -- voi sapete, e Dio sa, che uno di voi è già abbastanza! (Ralph Waldo Emerson)

- Non confidare sempre a tutti ciò che ti accingi a fare: pochi sono gli amici veramente fidati. (Teognide VI - V a.C.)


- Non conviene riempire di miele un vaso che sa di aceto. (Sofocle)

- Non devi adoperarti perché gli avvenimenti seguano il tuo desiderio, ma desiderarli così come avvengono, e la tua vita scorrerà serena. (Epitteto)

- Non dir quattro se non l’hai nel sacco.

- Non dire prima ciò che intendi fare, perché se non ci riuscirai sarai deriso. (Pittaco 650 - 570 a.C)

- Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza. (Arthur Bloch)

- Non dispiacerti di ciò che non hai potuto fare, rammaricati solo di quando potevi e non hai voluto. (Mao Tze Tung)

- Non dobbiamo fidarci delle persone con cui stringiamo amicizia e che mostrano di preferirci ai loro vecchi amici, perché si comporteranno così anche con noi non appena ne incontreranno altri nuovi. (Esopo)

- Non è da uomo saggio dire "Vivrò". Vivere domani è già troppo tardi: vivi oggi! (Marco Valerio Marziale)

- Non è il caso che tu abbia paura di questo o di quell'animale: l'unico di cui aver paura, credimi, è l'uomo! (Distici di Catone)

- Non è opportuno domandare arance a un melo così come l’amore ad una donna o, peggio ancora, la felicità alla vita. (Gustave Flaubert)

- Non essere giù perché la tua donna ti ha lasciato: ne troverai un'altra e ti lascerà anche quella. (Charles Bukowski)

- Non essere in collera con la pioggia: semplicemente non sa come cadere verso l’alto. (Vladimir Nabokov)

- Non fare agli altri ciò che vorresti che loro facessero a te. Possono avere gusti diversi dai tuoi. (George Bernard Shaw)

- Non fare che un uomo solo occupi la tua vita: prendili in mazzo e piantali! (Mae West)

- Non fare ciò che non sai fare, ma impara tutto ciò che conviene sapere. (Pitagora)

- Non fare mai le cose di cui sei solito biasimare gli altri: è vergognoso essere sconfessati dalle proprie colpe. (Catone il Censore)

- Non fidarti dell'apparenza; i vicoli sono pieni di sporcaccioni dall'aria severa. (Decimo Giunio Giovenale - 60-140 d.C.)

- Non fidatevi del dipendente che non trova mai difetti nel suo superiore.

- Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, ma cogli l’occasione per comprenderlo. (Pablo Picasso)

- Non giudicare un albero dalle belle foglie, ma dai buoni frutti. (Giordano Bruno)

- Non guardare al passato con rabbia o al futuro con ansia, ma guardati intorno con attenzione. (James Thurger)

- Non lasciarti mai indurre a diventare amico di un uomo malvagio. Che vantaggio ne avresti? Nei momenti difficili non ti darebbe alcun aiuto e se le cose gli andassero bene non le dividerebbe certo con te.

- Non lasciarti mai sfuggire l’occasione di tenere la bocca chiusa.

- Non lasciarti mai sfuggire quello che sai che può tornarti utile: l'occasione ha i capelli lunghi davanti, ma dietro è calva. (Catone il Censore)

- Non metterti a tavola, se non senti lo stomaco vuoto e libero dal pasto precedente. (Regole sanitarie della Scuola Salernitana)

- Non minacciare nessuno: è cosa da donne. (Chilone VI a.C.)

- Non mollare mai il tuo fidanzato se non hai qualcuno di meglio.

- Non parlare delle tue vittorie ad un uomo che non è riuscito e non dimenticare i tuoi fallimenti nel momento del successo. (Proverbio cinese)

- Non perdere tempo a discutere con gli sciocchi e i chiacchieroni: la parola ce l'hanno tutti, il buon senso solo pochi. (Distici di Catone)

- Non permettere alla tua lingua di correre avanti al tuo pensiero. (Chilone)

- Non piangere quando tramonta il sole, le lacrime ti impedirebbero di vedere le stelle. (Rabindranath Tagore)

- Non prendere in odio un amico per un piccolo torto. (Pitagora)

- Non prendertela se ti considerano mezzo scemo. Si vede che ti conoscono solo a metà. (Tiziano Sclavi)

- Non prendete l’ammirazione del vostro cane come la prova che siete formidabili. (Ann Landers)

- Non proponete mai ad una vedova una partita a tressette con il morto. (Felice Andreasi)

- Non provare mai a spiegare il computer ad un profano. È più facile spiegare il sesso ad una vergine. (Robert Anson Heinlein)

- Non rimandare a domani quello che puoi fare dopodomani.

- Non rubare. Il governo odia la concorrenza.

- Non sciupare legna anche se sei vicino al bosco.

- Non seguire il sentiero: tracciane uno nuovo e lascia la tua impronta da seguire.

- Non si può appendere a un uncino un formaggio molle. (Bione di Boristene)

- Non smettere mai d'imparare e fai in modo di accrescere sempre ciò che sai: raramente la saggezza è frutto solo della vecchiaia. (Catone il Censore)

- Non sposare una donna più ricca di te se non vuoi diventare servo dei suoi parenti. (Cleobulo VI secolo a.C.)

- Non temere di sbagliare, ma di ricadere nell’errore. (proverbio)

- Non temere la morte: è da stolti continuare a perdere i piaceri della vita per paura della morte. (Catone il Censore)

- Non temere mai di dire cose insensate! Ma ascoltale bene, quando le dici. (Ludwig Wittgenstein)

- Non ti far capo della compagnia perché è il capo che paga all’osteria. (Proverbio)

- Non ti fidare di chi hai offeso. (John Locke)

- Non ti preoccupare del fatto che il mondo possa finire oggi. È già domani in Australia. (Charles Schultz)

- Non ti preoccupare della morte, quando ci arrivi, perché non lascia impronte. (Jack Kerouac)

- Non vergognarti di voler imparare le cose che non sai: sapere qualcosa è lodevole, riprovevole è non voler imparare. (Catone il Censore)

- Non vi fate mai dei nemici, ma, soprattutto, non fatevi mai dei nemici timidi. (Laurent Angliviel De La Berumelle)

- O non tentar neppure o vai fino in fondo. (Publio Ovidio Nasone)
- Osserva gli altri quando sono in collera dato che è allora che si rivela la loro vera natura. (Zohar)


- Parla poco, ascolta assai e mai tu fallirai.

- Pensa da uomo saggio, ma parla come la gente comune. (Aristotele)

- Per apparire saggio non dire niente, ma taci; la parola ci è stata data per nascondere il pensiero. (W. Ostler)

- Pensa oggi e parla domani.

- Pensa sempre che comune destino, per tutti, è morire. (Pitagora)

- Per avere successo punta su te stesso.

- Per cercare un ago non sprecare due candele.

- Per conoscere una lingua straniera il modo migliore è il bacio.

- Per essere felici non ci si deve occupare troppo del prossimo. (Albert Camus)

- Per le feste di Natale ispiriamoci alla massima evangelica e non doniamo agli altri ciò che non vorremmo fosse donato a noi. (Renzo Arbore)

- Per piacere alla gente, dalle buone notizie sulle loro cattive abitudini.

- Per rendere godibile la vita devi limitare i desideri.

- Per scrivere una buona lettera d'amore, bisogna iniziare senza sapere che cosa si vuole dire e finire senza sapere che cosa si è scritto. (Jean-Jacques Rousseau)

- Perdona agli altri considerando che anche tu sbagli.

- Perdona i tuoi nemici, ma non dimenticare mai i loro nomi. (John F. Kennedy)

- Perdona molto agli altri, nulla a te stesso. (Decimo Magno Ausonio)

- Perdona sempre agli altri, ma mai a te stesso. (Lucio Anneo Seneca)

- Più che vergognarti di confessarla tua ignoranza, vergonati di insistere in un’insensata discussione che la rivela. (Elisabeth Joceline)

- Preferisci un danno a un ingiusto guadagno: il primo addolora una volta, il secondo per tutta la vita. (Chilone di Sparta)




Torna a Consigli oppure vai a Consigli pagina 3

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti