Soprannomi T

Da Cap2.
(Differenze fra le revisioni)
 
Riga 23: Riga 23:
 
=== '''Tessitore''' ===
 
=== '''Tessitore''' ===
 
Il politico piemontese Camillo Benso conte di Cavour (Torino, 10 agosto 1810 – Torino, 6 giugno 1861) fu detto il '''"Tessitore"''' per la capacità che ebbe nell’unire l’Italia (come tessendo una tela). <br />
 
Il politico piemontese Camillo Benso conte di Cavour (Torino, 10 agosto 1810 – Torino, 6 giugno 1861) fu detto il '''"Tessitore"''' per la capacità che ebbe nell’unire l’Italia (come tessendo una tela). <br />
 +
 +
=== '''Testa di Ferro''' ===
 +
Emanuele Filiberto di Savoia (Chambéry, 8 luglio 1528 – Torino, 30 agosto 1580) fu detto “Testa di Ferro”.<br />
  
 
=== '''Tetto del mondo''' ===
 
=== '''Tetto del mondo''' ===

Versione attuale delle 20:34, 14 lug 2019

Gli autori presentano soprannomi di personaggi e appellativi di città, luoghi e altro inizianti con la lettera T.
Ovviamente sarà cura degli stessi aggiornare ed arricchire la pagina.


Indice

[modifica] Taccola

L'ingegnere Mariano di Jacopo (Siena 4.2.1381 – Siena ca 1453-1458) fu soprannominato Taccola e anche l’Archimede Senese.

[modifica] Tartaglia

Il matematico Niccolò Fontana (Brescia, 1499 circa – Venezia, 13 dicembre 1557), fu soprannominato “Tartaglia”Grassetto dopo che, durante il sacco di Brescia del 19.2.1512 da parte dei francesi, fu ferito alla bocca e rimase balbuziente. Egli accettò tale soprannome e lo utilizzò per firmare le sue opere.

[modifica] Temerario

Carlo I duca di Borgogna (Digione, 10 novembre 1433 – Nancy, 5 gennaio 1477) fu detto il “Temerario”.

[modifica] Temporeggiatore

Il console e dittatore romano Quinto Fabio Massimo (275 a.C. – 203 a.C.) per la sua strategia di differire la battaglia campale al fine di logorare le forze cartaginesi senza combattere, fu soprannominato il “Temporeggiatore”.

[modifica] Terra dei morti

La “terra dei morti” è la definizione data all’Italia dal poeta e scrittore francese Alphonse de Lamartine in una sua poesia”.

[modifica] Terribile

Lo zar di Russia Ivan IV (25 agosto 1530 – 18 marzo 1584) fu soprannominato Il Terribile.

[modifica] Tessitore

Il politico piemontese Camillo Benso conte di Cavour (Torino, 10 agosto 1810 – Torino, 6 giugno 1861) fu detto il "Tessitore" per la capacità che ebbe nell’unire l’Italia (come tessendo una tela).

[modifica] Testa di Ferro

Emanuele Filiberto di Savoia (Chambéry, 8 luglio 1528 – Torino, 30 agosto 1580) fu detto “Testa di Ferro”.

[modifica] Tetto del mondo

Il Pamir, altopiano dell’Asia centrale, è detto “Tetto del mondo” (in lingua locale “Bām-i dunyā” appunto "tetto del mondo").

[modifica] The Ambling Alp

Il pugile Primo Carnera (Sequals, 25 ottobre 1906 – Sequals, 29 giugno 1967) per la sua stazza fu soprannominato “The Ambling Alp” (l’Alpe che cammina lentamente).

[modifica] The Voice

Il cantante, attore e conduttore americano Francis Albert Sinatra (conosciuto come Frank Sinatra - Hoboken 12.12.1915 - West Hollywood, 14.5.1998) era detto “The Voice” (La Voce).

[modifica] Tigre di Cremona

La cantante Mina (nome d'arte di Mina Anna Maria Mazzini – Busto Arsizio 25 marzo 1940) è stata soprannominata la “Tigre di Cremona”.

[modifica] Tintoretto

Il pittore Jacopo Robusti (Venezia, 29 aprile 1519 – Venezia, 31 maggio 1594) fu detto il “Tintoretto”.

[modifica] Tonante

Il dio Giove, forse perché era il signore del tuono, era detto “Tonante”.

[modifica] Tre senza

Padova da molti è detta la città dei “tre senza”.
Tale nome le deriva perché ha “un caffè senza porte” (il caffè Pedrocchi che fino ai primi del ‘900 era aperto 24 ore su 24), ha “un prato senza erba” (la piazza “Prato delle Valle”, peraltro una delle più estese d’Europa con una superficie di 88620 mq) ed un “Santo senza nome” (Sant’Antonio che per i padovani è semplicemente “il santo”).

[modifica] Treno di Forlì

Il ciclista Ercole Baldini, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Melbourne del 1956, è stato soprannominato il “Treno di Forlì”.

[modifica] Twiggy

La modella inglese Lesley Hornby (Londra, 19 settembre 1949) fu lanciata nella moda con il soprannome di “Twiggy” (esile, sottile) in riferimento al suo fisico di quando era adolescente.


Torna a Soprannomi S oppure vai a Soprannomi U

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti