Curiosita' del mondo V

Da Cap2.
Versione delle 19:47, 25 feb 2019, autore: Anonimo olevanese (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

CURIOSITA' DEL MONDO - LETTERA V


Indice

Valchirie

Le valchirie erano le cavallerizze di Odino, il dio germanico.

Vamp

Il termine “vamp” per indicare una donna fatale e piena di fascino è l’abbreviazione del termine inglese “vampire” (vampiro).

VEI

L’indice VEI misura l’intensità delle vulcaniche. VEI, infatti, è composto dalle lettere iniziali di “Volcanic Explosivity Index”)

Velocità

- Mammiferi: il mammifero più veloce è il ghepardo che può raggiungere i 120 Km orari;
- Pesci – Il pesce più veloce è il “Pesce vela” o istioforo (Istiophorus platypterus) che può raggiungere i 110 chilometri orari;

Venerdì

A differenza delle superstizioni attuali, nella mondo pagano si reputava il venerdì come il giorno più fortunato della settimana.
A dimostrazione di ciò bisogna dire che venerdì deriva da Venere (dea dell’Amore), mentre nel mondo anglo-sassone Friday lo si fa derivare da Frigg, divinità della felicità coniugale e della fertilità.

Venere

1) Venere è l’unico pianeta del sistema solare nel quale il giorno è più lungo dell’anno. Su Venere, infatti, il giorno dura 243 giorni terrestri, mentre l’anno dura 225 giorni terrestri.
2) Anticamente il pianeta Venere era chiamato Espero.

Venti

Ecco di seguito un po' di venti:
Bora: La bora (che soffia a Trieste) è un vento di nord-est e di est-nord-est, secco e freddo, con raffiche che possono raggiungere la velocità di 180-200 Km orari.
Burrasca: Il vento di burrasca è l’8° grado della scala dei venti di Beaufort;
Etesii: Gli etesii sono venti monsonici che spirano tra Grecia, Egeo e Turchia Occidentale.
Favonio: Il favonio è un vento tiepido di ponente che favorisce lo sviluppo delle piante.
Grecale: Il grecale è un vento mediterraneo, fresco d’estate e freddo secco d’inverno, che soffia da Nord-Est.
Groppo: Il vento di groppo è un vento forte che cambia di intensità e direzione ogni pochi minuti ed è accompagnato da pioggia, grandine o temporali.
Maestrale: Il maestrale è un vento caratteristico del Tirreno. Generalmente freddo e secco, il maestrale spira da nord-ovest, tra ponente e tramontana.
Mistral – Il mistral è il vento che spira in Provenza.
Ostro: Ostro è un vento del sud conosciuto anche con il nome di “noto”.
Ponentino - Il “ponentino” è la brezza di mare che spira sulle coste laziali nel periodo estivo.
Scirocco – Lo scirocco è un vento caldo di sud-est che soffia dal Sahara.
Tempesta: il vento di tempesta è il 10° grado della scala dei venti di Beaufort.

Verbena

Un tempo la verbena (pianta perenne) era considerata una pianta sacra perché, secondo una leggenda, era spuntata sul Calvario e aveva fatto cicatrizzare le piaghe di Gesù.

Verdello

Il verdello è una varietà di limone ottenuta da una tecnica particolare di coltivazione che ritarda la fioritura consentendo la maturazione da maggio a settembre.

Vermiculite

Se qualcuno sta parlando di vermiculite, di certo non si riferisce ad una infezione che colpisce l’apparato digerente in quanto la vermiculite è un minerale utilizzato come isolante termico.

Veronica

Oltre che una pianta erbacea perenne, la veronica è anche:
- nelle corride è la figura in cui il torero, ritto di fronte al toro, ne attende la carica tenendo la cappa protesa in avanti ed aperta con ambo le mani;
- nel gioco del calcio è una finta che si effettua ruotando di 360° su sé stessi facendo perno con la pianta del piede sulla sommità del pallone e rendendo così impossibile l’intervento dell’avversario senza commettere fallo.

Viaggi

Un tempo i viaggi duravano molto a lungo anche per colpa delle frequenti soste imposte per il pagamento del dazi. Nel Rinascimento, ad esempio, per andare da Roanne a Nantes, che distano tra loro circa 600 Km, bisognava pagare il dazio per più di 70 volte, fermandosi praticamente ogni 8 Km.

Victor Hugo

Si dice che Victor Hugo avesse mascelle talmente forti da riuscire a masticare un’arancia intera senza sbucciarla.

Villanella

Se qualcuno vi dice che ha sentito una villanella … forse non vi sta parlando di una contadinotta un po’ rozza. La villanella è forma di canzone popolare nata a Napoli tra il XV ed il XVI secolo, di argomento rustico, comico e il più delle volte satirico.

Viola da Orbi (o ghironda)

Se qualcuno vi dice che ha visto un tizio con una “viola da orbi”, non sta scherzando. La “viola da orbi” è il nome dato alla “ghironda”, uno strumento musicale medioevale, per il fatto che tale strumento era usato dai suonatori girovaghi che spesso erano mendicanti e ciechi.

Vipera

In passato si credeva che la carne di vipera avesse eccezionali virtù salubri e terapeutiche al punto che fior di medici ne consigliavano l’assunzione alla stregua di un vaccino ai fini della difesa immunitaria.
A tal proposito si ricorda che nel ‘600, Madame de Sevignè, una nobildonna francese, in una lettera alla figlia scrisse queste parole: "La buona salute che godo, la devo alle vipere. Essi mi rinfrescano il sangue".

Vocabolario

Il primo vocabolario di Italiano fu pubblicato nel 1612: era il vocabolario degli Accademi della Crusca.

Volo

Il monaco benedettino inglese Eilmer (o Oliviero) di Malmesbury, all’inizio del XI secolo si ruppe entrambe le gambe nel tentativo di volare con un paio di ali artigianali.

Volpe del Deserto

Se qualcuno vi dice di aver visto una “Volpe del Deserto” … non è detto che sta parlando di un film con il generale Rommel. “Volpe del Deserto”, infatti, è il nome dato al “Fennec”, un carnivoro appartenente alla famiglia dei canidi.

Voltaire

Quando Voltaire (pseudonimo di François-Marie Arouet Parigi, 21.11.1694 – Parigi, 30.11.1778) era rinchiuso nella Bastiglia, gli fu concesso di pranzare al tavolo del direttore del carcere.

Voltapietre

Se qualcuno vi dice che ha visto una “voltapietre” volare … non c’è niente di strano.
Le “Voltapietre”, infatti, sono uccelli che appartengono alla famiglia degli “Scolopacidi” (dal greco Scholòpax che significa beccaccia).

Vomere

Se avete problemi al “vomere”, non è detto che vi dobbiate rivolgere ad un fabbro, ma forse è meglio se consultate un otorino. Il vomere, infatti, oltre che una parte dell’aratro, è anche l’osso che forma la parte posteriore del setto nasale.

Vostok 6

Il Vostok 6 era l’astronave che portò in orbita Valentina Tereskova, la prima donna lanciata nello spazio nel 1963. A bordo di essa la Tereskova compì 48 orbite intorno alla Terra.



Torna a Curiosita' del mondo T oppure vai a Curiosita' del mondo W

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti