Curiosità latine E

Da Cap2.
Versione delle 21:31, 21 mag 2019, autore: Anonimo olevanese (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

In questa pagina i nostri autori hanno inserito alcune curiosità dell'antica Roma che cominciano con la lettera E

Indice

Edili

Gli edili erano magistrati le cui funzioni erano:
- “Cura urbis”, cioè la gestione e sorveglianza delle strade, dei bagni e degli edifici;
- “Cura annonae”, cioè la gestione dei mercati con il controllo dei prezzi;
- “Cura ludorum”, cioè l’organizzazione dei giochi pubblici e circensi e delle cerimonie religiose.

Eliogabalo

(20 marzo 203 – 11 marzo 222 - Imperatore di Roma dal 16 maggio 218)

- L’imperatore Eliogabalo organizzava banchetti che aveva come fattore comune la stravaganza.
Ad esempio, faceva servire a tavola lenticchie con contorno di pietre preziose, fave con ambra, piselli con granelli d’oro e riso con perle bianche.
- Eliogabalo fece edificare un tempio in onore del dio Sole sul colle Palatino. Il dio era rappresentato da una roccia nera conica (probabilmente un meteorite) che proveniva da Emesa, la città della Siria dove Eliogabalo era nato.

Enea

Enea ebbe due mogli: Creusa che morì a Troia e Lavinia, figlia di Latino, re dei latini. Quest’ultimo aveva promesso Lavinia in sposa a Turno, re dei Rutuli, e la rottura dei patti diede origine alla guerra dei Rutuli contro latini e troiani.


Erilo

Erilo, figlio di Feronia, era il mostruoso re di Preneste con tre vite e tre corpi. Pertanto quando Evandro lo uccise, dovette compiere l’operazione tre volte.

Ersilia

La moglie di Romolo, fondatore di Roma, si chiamava Ersilia.






Torna a Curiosità latine D oppure vai a Curiosità latine F

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti