Aneddoti S

Da Cap2.

IL LIBRETTO DEGLI ANEDDOTI


Indice

Charles Augustin de SAINTE-BEUVE

(Boulonge-sur-Mer - 23 dicembre 1804 - Parigi, 13 ottobre 1869 - Critico letterario e scrittore francese)

Un giorno Charles Augustin de Sainte-Beuve fu sfidato a duello da un giornalista. Quando si trattò di scegliere l'arma, lo scrittore non volle rinunciare al piacere di lanciare un'ennesima battuta sarcastica al suo avversario e gli disse:
- Se fosse per me, sceglierei la penna, ma in questo caso lei sarebbe morto in partenza. Quindi lascio a lei la scelta!

SALADINO

(XII Secolo - Sovrano e condottiero curdo, sultano d'Egitto, Siria, Yemen e Hijaz,)
Dopo la battaglia di Hattin del 4 luglio 1187 in cui sconfisse i Crociati, il sultano Saladino decapitò Rinaldo di Chatillon reo di aver violato la tregua. Il re di Gerusalemme Guido di Lusignano, dopo aver assistito alla scena, terrorizzato, cadde in ginocchio davanti al cadavere. Saladino lo fece alzare e lo tranquillizzò dicendo:
- Non è usanza che i sovrani si ammazzino tra loro!

Nuria SCHÖNBERG

(Barcellona di Spagna - 7 maggio 1932) - figlia del musicista Arnold Schönberg

Dopo aver sposato il musicista italiano Luigi Nono, Nuria Schönberg imparò l’italiano in pochissimo tempo. Il motivo fu che una volta sentì alcuni amici del marito che gli dicevano:
- Ma che brava tua moglie! Sta sempre zitta!

Publio Cornelio Scipione Nasica

(Politico Romano)

Un giorno Publio Cornelio Scipione Nasica desiderava vedere il poeta Ennio. Andò da quello, ma trovò la porta chiusa. Allora chiamò l’amico a gran voce. Nessuno, però, gli rispose. Poi una serva si affacciò alla finestra e disse che Ennio non era in casa. Scipione, però, avendolo scorto, capì che la donna riferiva un ordine del padrone e si offese, anche se non lo diede da vedere: fece finta di crederle ed andò via.
Passato qualche giorno, Ennio andò da Scipione e, giunto alla porta, chiamò l’amico.
Scipione si affacciò alla finestra e rispose: “Non sono in casa”!
Ed Ennio a lui: “Dai, apri la porta! Ho riconosciuto la tua voce”.
Allora Scipione: “Sei sfacciato, amico mio. Io, infatti, ho creduto alle parole della tua serva e tu ti rifiuti di credere a me”.

Peter SELLERS

(nome d'arte di Sir Richard Henry Sellers - Southsea, 8.9.1925 – Londra, 24.7.1980)

Un giorno l’attore Peter Sellers fu invitato a cena da una graziosa signora. Subito dopo avergli dato l’indirizzo di casa, la donna pensò per un attimo e gli disse agitata:
- Santo cielo. Ripensandoci, mi sono accorta che saremo in tredici a tavola!
Al che l’attore le disse sorridendo:
- Non è il caso che si allarmi! Basta che lei mette due coperti al mio posto ed io le prometto che mangerò per due!


SENOFANE DI COLOFONE (Filosofo greco)

Un giorno un uomo raccontò a Senofane di Colofone di aver visto delle anguille vivere nell’acqua calda.
Al che il filosofo commentò ironicamente:
- Vuol dire che le cucineremo nell’acqua fredda!
(Riportato da Plutarco)

George Bernard SHAW

(Scrittore Irlandese - Dublino, 26.7.1856 – Ayot St Lawrence, 2.11.1950)

1) Nel corso di una conversazione in salotto, il grande scrittore e drammaturgo irlandese George Bernard Shaw chiese alla moglie:
- L’intelligenza maschile è superiore a quella femminile, non è vero cara?
- Certo! – rispose prontamente la donna – Dopo tutto io ho te e tu hai me!

2) Un giorno, a proposito di giorni sfavorevoli al matrimonio, un tizio chiese a George Bernard Shaw:
- Anche lei ritiene vero il fatto che chi si sposa di venerdì è condannato all’infelicità coniugale per tutta la vita?
Al che lo scrittore replicò molto seriamente:
- Ma certo! Perché mai il venerdì dovrebbe fare eccezione alla regola?

3) George Bernard Shaw: Un giorno, nel corso di una conversazione, una signora che non lo poteva soffrire, disse a Bernard Shaw:
- Sappiate, caro Shaw, che fra tutti gli uomini lei è l’ultimo che potrei scegliere!
Il commediografo, uomo sicuramente dotato di uno spirito straordinario, la guardò e, con un sorriso smagliante le rispose:
- Beh! Se le cose stanno così stia certo che aspetterò con pazienza il mio turno!

Silla

(Lucio Cornelio Silla – Dittatore romano)

Il dittatore Lucio Cornelio Silla (il grande avversario di Mario) aveva inserito Giulio Cesare nella lista dei suoi avversari. Per lungo tempo si rifiutò di concedergli la grazia, nonostante l’intercessione delle Vestali e di alcuni suoi amici. Quando alla fine, vinto dalle insistenze di quelli, lo graziò, si dice che Silla abbia esclamato:
- Esultate e tenetevelo stretto. Ma sappiate che colui che avete voluto salvo sarà la rovina del nostro partito che voi avete sempre difeso insieme a me. In Giulio Cesare, infatti, si nascondono molti Mario.
(Svetonio – Vita dei Cesari)

Frank SINATRA (Francis Albert Sinatra)

(Attore e cantante - Hoboken, 12.12.1915 – West Hollywood, 14.5.1998)

Alla vigilia del suo 81° compleanno, un giornalista chiese a Frank Sinatra, il grande attore e cantante statunitense soprannominato “La Voce”:
- Che regalo gradirebbe ricevere domani per il suo compleanno?
E Sinatra prontamente rispose:
- Un altro compleanno!
La sorte lo accontentò … infatti Frank Sinatra morì il 14 maggio 1998, dopo aver superato gli 82 anni.


Isaac Bashevis SINGER

(Scrittore – Leoncin, Polonia – 21.11.1911 – Miami, Florida 24.7.1991)

Nel corso di un’intervista, un giornalista chiese a Isaac B. Singer, vincitore del Premio Nobel per la letteratura nel 1978:
- Lei crede nel libero arbitrio?
E lo scrittore, con un sorriso, rispose:
- Dobbiamo credere al libero arbitrio … non abbiamo scelte!

Sofocle

(Tragediografo greco)

Poiché sembrava trascurare il patrimonio familiare, il grande tragediografo greco Sofocle fu citato in giudizio dai figli che chiesero ai giudici di interdirlo, di rimuoverlo cioè dal controllo del patrimonio familiare come se fosse rimbambito.
Allora Sofocle declamò ai giudici la tragedia, da poco composta, che aveva tra le mani, l’Edipo a Colono, e chiese se quell’opera sembrava scritta da un rimbambito.
Finita la declamazione, i giudici lo prosciolsero.

Solone

(Uomo politico Ateniese)

Solone, il grande uomo politico di Atene, era ospite di Creso, il ricchissimo re della Lidia. Dopo qualche giorno che era lì, il sovrano lo fece accompagnare dai servi per mostrargli i suoi tesori. Dopo che Solone ebbe visto tutte le sue ricchezze, Creso gli domandò:
Hai visto nei tuoi viaggi qualcuno che fosse il più felice degli uomini?
Creso gli aveva fatto questa domanda sperando di essere considerato lui l’uomo più felice del mondo.
- Tello di Atene! – rispose invece Solone, senza tanti complimenti.
- Perché pensi che sia Tello l’uomo più felice? – chiese stupito Creso.
- Perché Tello, mentre la sua città era fiorente e ricca, ebbe figli belli e buoni che gli sopravvissero e gli diedero nipoti. Ebbe, poi, anche una ottima morte: poiché c’era stata una battaglia degli Ateniesi contro gli Eleusini, egli corse in aiuto dei suoi e, messo in fuga i nemici, morì da eroe. Così gli Ateniesi lo seppellirono a spese dello stato e lo ricoprirono di tutti gli onori.
(Erodoto – Le Storie)


Cécile SOREL

(nome d’arte di Cécile Emilie Seurre) - attrice francese - (Parigi, 17.9.1873 – Trouville-sur-Mer, 3.9.1966) Il giorno del suo 92° compleanno, la grande attrice Cécile Sorel ricevette la visita di un suo vecchio conoscente il quale le disse:
- Mia cara, sei affascinante come sempre!
A tanta gentilezza, la donna rispose sorridendo:
- Ahimè, caro amico mio! Ora sono solo gli uomini galanti a dirmelo … gli specchi ormai non me lo dicono più!

Steven Allan SPIELBERG

(Regista statunitense - Cincinnati, 18 dicembre 1946)

1) Un giorno il grande regista statunitense Steven Spielberg mostrò al compositore John Williams una versione del suo film Schindler’s List, senza colonna sonora, e gli chiese:
- Allora … me la scrivi tu la musica, vero?
Il compositore, però, era rimasto talmente commosso dalla visione del film al punto da sentirsi inadeguato per tale compito. Per questo, cercò di declinare l’incarico e così rispose al regista:
- Per la colonna sonora di questo film ti serve un compositore migliore di me.
E Spielberg gli disse sorridendo:
- Lo so! Purtroppo sono tutti morti!

Sylvester STALLONE

(6.7.1946 – Attore e regista)

Dopo il suo divorzio con Brigitte Nielsen, l’attore statunitense Sylvester Stallone fu intervistato da un giornalista.
- Che ricordo ha della sua ex moglie? – gli chiese ad un certo punto l’intervistatore.
- Ad un certo punto ho creduto che lei fosse l’angelo vendicatore mandato sulla Terra per punirmi del pessimo comportamento che avevo sempre avuto con le donne – rispose sorridendo l’attore con fine umorismo!

STANLIO

(Stan Laurel - pseudonimo di Arthur Stanley Jefferson, conosciuto in Italia con il nome di Stanlio) (Ulverston, 16 giugno 1890 - Santa Monica, 23 febbraio 1965) (Attore comico)

Anche in punto di morte il grandissimo attore comico Stan Laurel non perse la sua vena umoristica.
Mentre ormai stava per morire, rivolgendosi alla sua infermiera disse:
- Come preferirei stare sulla neve a sciare, piuttosto che fare questo.
- Perchè? - fece l'infermiera - Le piace sciare?
- No! - rispose Stanlio - Ma è sempre meglio che morire.

Marie-Henri Beyle, noto come Stendhal

(Scrittore - Grenoble, 23 gennaio 1783 – Parigi, 23 marzo 1842)

Un mese dopo aver pubblicato il trattato “Dell’Amore”, lo scrittore Stendhal chiese al suo editore notizie sull’andamento delle vendite del libro.
E l’editore sardonicamente rispose:
- Si direbbe che sia un libro sacro … Non lo tocca nessuno.

Meryl STREEP (Mary Louise Streep)

(Summit - New Jersey, 22 Giugno 1949 - Attrice)

Durante un ricevimento, un tale chiese alla grande attrice Meryl Streep:
- Ma non ha l’ambizione di diventare regista o produttrice cinematografica?
- Ma io ho già una grande casa di produzione in famiglia. – rispose sorridente l’attrice – Ho quattro figli.


Torna a Aneddoti R oppure vai a Aneddoti T

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti